6 settembre 2013 Giorno 230 del quinto anno - Storia

6 settembre 2013 Giorno 230 del quinto anno - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

9:35 IL PRESIDENTE incontra il Re e la Regina di Svezia
Il Palazzo Reale, Stoccolma, Svezia

10:40 IL PRESIDENTE parte da Stoccolma, Svezia
Aeroporto internazionale di Stoccolma-Arlanda

MSK

13:55 IL PRESIDENTE arriva San Pietroburgo, Russia
Aeroporto internazionale di Pulkovo

14:50 IL PRESIDENTE tiene un incontro bilaterale con il Primo Ministro Abe del Giappone
Padiglione Incontri Bilaterali

16:35 IL PRESIDENTE partecipa a un arrivo ufficiale del G-20 e al benvenuto dei leader
Palazzo Konstantinovsky

17:00 IL PRESIDENTE partecipa alla prima sessione di lavoro del G-20
Palazzo Konstantinovsky

20:00 IL PRESIDENTE partecipa a una cena di lavoro del G-20
Palazzo Konstantinovsky


Battaglie della Rivoluzione Americana

Le battaglie della Rivoluzione americana furono combattute a nord fino al Quebec ea sud fino a Savannah. Quando la guerra divenne globale con l'ingresso della Francia nel 1778, altre battaglie furono combattute all'estero mentre le potenze europee si scontravano. A partire dal 1775, queste battaglie portarono alla ribalta villaggi precedentemente tranquilli come Lexington, Germantown, Saratoga e Yorktown, legando per sempre i loro nomi alla causa dell'indipendenza americana. I combattimenti durante i primi anni della Rivoluzione americana furono generalmente al nord, mentre la guerra si spostò a sud dopo il 1779. Durante la guerra morirono circa 25.000 americani (circa 8.000 in battaglia), mentre altri 25.000 furono feriti. Le perdite britanniche e tedesche furono rispettivamente di circa 20.000 e 7.500.


Nato questo giorno nella storia il 6 ottobre

Festeggiamo i compleanni oggi
Thor Heyerdahl
Nato: 6 ottobre 1914 Larvik, Norvegia
Decesso: 18 aprile 2002 Colla Micheri, Italia
Conosciuto per: avventuriero norvegese con un background scientifico in geografia, meglio conosciuto per aver organizzato la spedizione Kon-Tiki che navigava su una zattera di legno di balsa per più di 4.000 miglia dal Perù in Sud America alle Isole Tuamotu parte delle Isole Polinesiane.

Carole Lombardo
Nata: 6 ottobre 1908 Jane Alice Peters, Fort Wayne, Indiana
Morto: 16 gennaio 1942 Monte Potosi, Nevada
Conosciuto per: un'attrice americana che ha recitato al fianco di alcune delle leggende cinematografiche maschili più famose, inclusi film come "Accadde una notte", "Hands Across the Table" e "My Man Godfrey". I suoi co-protagonisti includevano John Barrymore, James Stewart, Cary Grant. Il suo primo marito era William Powell con il secondo marito nientemeno che il leggendario attore Clark Gable.


STUDIO FINALE CPT 230

Endoscopia dell'intestino tenue, enteroscopia oltre la seconda porzione del duodeno, esclusa la diagnostica dell'ileo, inclusa la raccolta di campioni mediante spazzolatura o lavaggio, quando eseguita (procedura separata), con posizionamento di stent transendoscopico (include predilazione)

Endoscopia dell'intestino tenue, enteroscopia oltre la seconda porzione del duodeno, esclusa la diagnostica dell'ileo, inclusa la raccolta di campioni mediante spazzolatura o lavaggio, quando eseguita (procedura separata)

Endoscopia dell'intestino tenue, enteroscopia oltre la seconda porzione del duodeno, escluso ileo con posizionamento di stent transendoscopico (include predilazione)

27646 verrebbe interpretato come:

27645 Resezione di tumore, osso tibia

Il medico ha fornito solo cure postoperatorie.

Un'équipe chirurgica ha eseguito una procedura molto complessa.

Il medico ha ripetuto la procedura.

Quando due (2) chirurghi eseguono parti nettamente separate della stessa procedura nello stesso giorno durante la stessa sessione operatoria, deve essere utilizzato il modificatore -62.

Il modificatore -59 viene utilizzato per segnalare che la decisione per l'intervento chirurgico è stata presa durante quella visita.

Il modificatore -RC deve essere utilizzato con i codici 92920-92929.

artrodesi
Articolazione dell'anca. 27284-27286.

44361 con biopsia, singola o multipla

44363 con rimozione di corpo estraneo

44364 con rimozione del(i) tumore(i), polipo(i) o altra(e) lesione(i) mediante tecnica ad ansa

44365 con rimozione di tumore(i), polipo(i) o altra lesione(i) mediante biopsia a caldo o cauterizzazione bipolare

44366 con controllo del sanguinamento (p. es., iniezione, cauterizzazione bipolare, cauterizzazione unipolare, laser, sonda riscaldante, cucitrice meccanica, coagulatore al plasma)

44369 con ablazione di tumore(i), polipo(i) o altra lesione(i) non modificabile con la rimozione con pinza per biopsia a caldo, cauterizzazione bipolare o tecnica con laccio

44370 con posizionamento di stent transendoscopico (include predilazione)

44372 con posizionamento del tubo per digiunostomia percutanea

44373 con conversione del tubo gastrostomico percutaneo in tubo digiunostomico percutaneo

44361 con biopsia, singola o multipla

44363 con rimozione di corpo estraneo

44364 con rimozione del(i) tumore(i), polipo(i) o altra(e) lesione(i) mediante tecnica ad ansa

44365 con rimozione di tumore(i), polipo(i) o altra lesione(i) mediante biopsia a caldo o cauterizzazione bipolare

44366 con controllo del sanguinamento (p. es., iniezione, cauterizzazione bipolare, cauterizzazione unipolare, laser, sonda riscaldante, cucitrice meccanica, coagulatore al plasma)

44369 con ablazione di tumore(i), polipo(i) o altra lesione(i) non modificabile con la rimozione con pinza per biopsia a caldo, cauterizzazione bipolare o tecnica con laccio

44370 con posizionamento di stent transendoscopico (include predilazione)

44372 con posizionamento del tubo per digiunostomia percutanea

44373 con conversione del tubo gastrostomico percutaneo in tubo digiunostomico percutaneo

La descrizione corretta del codice CPT 44370 è:

Endoscopia dell'intestino tenue, enteroscopia oltre la seconda porzione del duodeno, esclusa la diagnostica dell'ileo, con o senza raccolta di campioni mediante spazzolatura o lavaggio, con posizionamento di stent transendoscopico (include predilazione)

Endoscopia dell'intestino tenue, enteroscopia oltre la seconda porzione del duodeno, esclusa la diagnostica dell'ileo, con o senza raccolta di campioni mediante spazzolatura o lavaggio (procedura separata)

Endoscopia dell'intestino tenue, enteroscopia oltre la seconda porzione del duodeno, escluso ileo con posizionamento di stent transendoscopico (include predilazione)

Quando due (2) chirurghi eseguono parti nettamente separate della stessa procedura nello stesso giorno durante la stessa sessione operatoria, deve essere utilizzato il modificatore -62.

Il modificatore -59 viene utilizzato per segnalare un servizio procedurale distinto.

Il modificatore -RC deve essere utilizzato con i codici utilizzati per segnalare le procedure PTCA.

11400 Asportazione, lesione benigna compresi i margini, eccetto l'etichetta cutanea (se non elencata altrove), tronco, braccia o gambe asportate diametro 0,5 cm o meno

11402 diametro asportato da 1,1 a 2,0 cm

17000 Distruzione (p. es., chirurgia laser, elettrochirurgia, criochirurgia, chemiochirurgia, curettement chirurgico), lesioni precancerose (p. es., cheratosi attinica) prima lesione

+17003 dalla seconda alla 14 lesioni, ciascuna (Elencare separatamente oltre al codice per la prima lesione)

Il medico curette tre (3) lesioni cheratosiche dalla schiena del paziente. Le cheratosi sono attiniche e misurano 0,5 cm ciascuna.

11000 Debridement di pelle estesa eczematosa o infetta fino al 10% della superficie corporea

11042 Debridement, tessuto sottocutaneo (include epidermide e derma, se eseguito) primi 20 cm quadrati o meno

16025 Medicazioni e/o sbrigliamento di ustioni a spessore parziale, iniziale o successiva (p. es., viso intero o arto intero, o dal 5% al ​​10% di superficie corporea totale)

16030 grande (p. es., più di 1 estremità o maggiore del 10% della superficie corporea totale)

Il medico sbriglia e veste le ustioni di secondo grado su tutta la gamba e il piede sinistro del paziente.

99308 Assistenza successiva in una struttura infermieristica, al giorno, con anamnesi ed esami più approfonditi incentrati sul problema e basso processo decisionale medico

99335 Visita domiciliare o domiciliare per un paziente stabilizzato con anamnesi ed esami estesi incentrati sul problema e basso processo decisionale medico

99348 Visita domiciliare per un paziente stabilizzato con anamnesi ed esami incentrati sul problema estesi e scarso processo decisionale medico

Il paziente vive in una struttura di residenza assistita che non dispone di assistenza infermieristica. Il caregiver chiama il medico del paziente per vedere il paziente a causa della forte combattività durante i pasti. Il medico fornisce un'anamnesi e un esame più approfonditi incentrati sul problema e utilizza un moderato processo decisionale medico

99203 Visita ambulatoriale e ambulatoriale per la valutazione e la gestione di un nuovo paziente, che richiede queste 3 componenti chiave: Un'anamnesi dettagliata Un esame dettagliato Processo decisionale medico di bassa complessità

99214 Visita ambulatoriale e ambulatoriale per la valutazione e la gestione di un paziente consolidato, che richiede almeno 2 di queste 3 componenti chiave: Un'anamnesi dettagliata Un esame dettagliato Decisioni mediche di moderata complessità

99243 Consultazione ambulatoriale per un paziente nuovo o stabilizzato, che richiede questi 3 componenti chiave: Una storia dettagliata Un esame dettagliato Decisioni mediche di bassa complessità

99254 Visita ospedaliera per un paziente nuovo o stabilizzato, che richiede questi 3 componenti chiave: Una storia completa Un esame completo Decisioni mediche di moderata complessità

La paziente viene inviata a un dermatologo dal suo medico di base per la diagnosi di un'eruzione cutanea sospetta. Viene eseguita una storia dettagliata e un esame, viene eseguita una biopsia e vengono prescritti farmaci. Questi risultati vengono inviati al medico di base.

11057 Parificazione o taglio di lesione ipercheratosica benigna (p. es., mais o callo) più di 4 lesioni
17000 Distruzione (p. es., chirurgia laser, elettrochirurgia, criochirurgia, chemiochirurgia, curettement chirurgico), lesioni precancerose (p. es., cheratosi attinica) prima lesione
+17003 dalla seconda alla 14 lesioni, ciascuna (Elencare separatamente oltre al codice per la prima lesione)
17004 Distruzione (p. es., chirurgia laser, elettrochirurgia, criochirurgia, chemiochirurgia, curettement chirurgico), lesioni precancerose (p. es., cheratosi attinica) 15 o più lesioni

Un paziente di 45 anni è stato portato nell'area di chirurgia ambulatoriale per il trattamento di nevi diplastici precancerosi multipli. Il medico ha utilizzato un laser a colorante pulsato per il trattamento di un totale di 30 nei.

Il medico fornisce 115 minuti di terapia intensiva al paziente e documenta il tempo nella cartella.

12001 Riparazione semplice di ferite superficiali di cuoio capelluto, collo, ascelle, genitali esterni, tronco e/o estremità (inclusi mani e piedi) 2,5 cm o meno

12041 Riparazione, intermedia, ferite del collo, delle mani, dei piedi e/o dei genitali esterni 2,5 cm o meno

Una donna di 56 anni si è presentata al centro di chirurgia ambulatoriale con una lesione di 3,2 sulla guancia. È stato asportato, trovato melanoma, e un innesto cutaneo a tutto spessore è asportato dalla coscia e posizionato sul difetto di 10 cmq.

11422 Asportazione, lesione benigna compresi i margini, eccetto l'etichetta cutanea (se non elencata altrove), cuoio capelluto, collo, mani, piedi, genitali asportati diametro da 1,1 a 2,0 cm

11440 Escissione, lesione benigna compresi i margini, eccetto l'etichetta cutanea (se non elencata altrove), viso, orecchie, palpebre, naso, labbra, mucosa asportata diametro 0,5 cm o meno
11442 diametro asportato da 1,1 cm a 2,0 cm

Questo paziente aveva lesioni cutanee multiple della guancia, del naso e delle dita. La lesione della guancia di 0,1 cm è stata asportata con chiusura semplice, la lesione nasale di 2,0 cm è stata rasata e cauterizzata e la lesione del dito di 1,5 cm è stata asportata con chiusura primaria. Tutti sono risultati benigni.

11404 Asportazione, lesione benigna compresi i margini, eccetto etichetta cutanea (se non elencata altrove), tronco, braccia o gambe asportate diametro 0,5 cm o meno

11602 Asportazione, lesione maligna inclusi margini, tronco, braccia o gambe diametro asportato da 1,1 a 2,0 cm

11604 diametro asportato da 3,1 a 4,0 cm

Un paziente con lesioni multiple di carcinoma basocellulare delle braccia presentato per la rimozione. Una lesione maligna con un diametro asportato di 1,5 cm viene asportata dal braccio sinistro e un'altra lesione maligna con un diametro asportato di 2,0 cm viene asportata dal braccio destro. Entrambi sono stati riparati con semplice chiusura.

DIAGNOSI PREOPERATORIA: Condromalacia rotula, ginocchio sinistro

DIAGNOSI POST-OPERATORIA: Condromalacia rotula, lesione del corno anteriore del ginocchio sinistro, menisco laterale, condromalacia focale di grado 2 del ginocchio sinistro, condilo femorale mediale (10 cm di diametro)

PROCEDURA ESEGUITA: Artroscopia ginocchio sinistro, meniscectomia laterale artroscopica parziale, e condroplastica rotula e condilo femorale mediale

PROCEDURA: Dopo aver ottenuto un'anestesia generale adeguata, il ginocchio sinistro del paziente è stato preparato e drappeggiato come di consueto. Prima della preparazione, è stato applicato un laccio emostatico alla coscia dopo il drappeggio, è stato gonfiato a 300 mmHg. L'artroscopio è stato inserito attraverso un portale anteromediale. È stato istituito il portale anterolaterale operativo. È stato esaminato il compartimento laterale: aveva superfici articolari intatte, menisco stabile intatto. L'esame della tacca ha rivelato una sinovia ipertrofica, che è stata cauterizzata con la sonda a radiofrequenza. ACL e legamento crociato posteriore (PCL) erano intatti. L'esame del compartimento mediale ha rivelato un'area di circa 10 mm di diametro di condromalacia di grado 2 con lembo di cartilagine articolare lasso e circa 20 gradi di flessione. Il lembo di cartilagine articolare allentato è stato diviso con il rasoio e ulteriormente levigato con la sonda a radiofrequenza a un'impostazione molto bassa. Il paziente è stato notato per avere un marcato sfilacciamento multiplo del corno anteriore con lacrime multiple. Utilizzando una combinazione di punzone e rasoio, il menisco instabile è stato asportato e modellato. Il menisco era intatto medialmente. L'esame dell'articolazione femoro-rotulea ha rivelato alterazioni diffuse di grado 3 della faccetta laterale della rotula ma minimi lembi di cartilagine articolare dove c'era un collasso libero al polo inferiore, e questi levigati con il rasoio. L'articolazione del ginocchio è stata quindi accuratamente irrigata e l'artroscopio rimosso. Il laccio emostatico è stato rilasciato. Dopo il rilascio del laccio emostatico, è stata notata una buona circolazione tornare al piede. Il paziente ha tollerato bene la procedura ed è stato riportato in sala di risveglio in condizioni stabili.

DIAGNOSI PREOPERATORIA: Frattura del radio distale sinistro

DIAGNOSI POST-OPERATORIA: Idem

PROCEDURA ESEGUITA: Riduzione chiusa e fissaggio della frattura chiusa del radio distale sinistro

INDICAZIONI: Si tratta di una donna di 31 anni che ieri è caduta da una rampa di scale fratturandosi il polso sinistro. Oggi è stata stabilizzata nel reparto di terapia intensiva per tutta la giornata. Le sue lesioni includono una frattura comminute del radio distale intra-articolare sinistro, scomposta. Le radiografie del paziente sono coerenti con una frattura scomposta comminute del radio distale intra-articolare. Questa è una frattura instabile e richiede una riduzione e un probabile inchiodamento rispetto alla riduzione a cielo aperto e alla fissazione interna. Prima della procedura, ho parlato con la paziente del suo polso sinistro. Abbiamo discusso in dettaglio le opzioni di gestione e ho raccomandato di procedere con una riduzione chiusa rispetto al pinning rispetto all'ORIF del suo radio distale sinistro. La procedura, le alternative, i rischi, i benefici e il percorso di riabilitazione previsto sono stati discussi in dettaglio. Comprendeva le implicazioni dell'intervento chirurgico e desiderava procedere.
PROCEDURA: Il paziente è stato portato in sala operatoria e adagiato supino sul tavolo operatorio. È stata sottoposta ad anestesia generale. Il polso sinistro è stato inizialmente esaminato sotto guida fluoroscopica. C'era comminuzione e coinvolgimento intra-articolare. C'era un'inclinazione dorsale di 30 gradi, accorciamento e angolazione. Abbiamo eseguito una riduzione chiusa con trazione longitudinale, manipolazione della frattura e flessione volare. Abbiamo ottenuto una riduzione quasi anatomica con mantenimento della lunghezza e dell'inclinazione radiali. Inoltre, c'era un'inclinazione neutra. Tuttavia, con il rilascio della trazione, c'era una certa instabilità della frattura, con qualche collasso residuo. Successivamente, l'estremità superiore sinistra è stata preparata e drappeggiata in modo chirurgico standard. Sotto guida fluoroscopica, è stata nuovamente ottenuta una riduzione chiusa. Due fili di K separati da 0,062 sono stati posizionati attraverso lo stiloide radiale, attraverso la frattura principale e nella diafisi più prossimale. Entrambe queste viti avevano una buona fissazione nell'osso. Sono state ottenute viste fluoroscopiche finali, che confermano una riduzione quasi anatomica. I perni sono stati quindi tagliati 1 cm sopra il livello della pelle. I siti dei perni sono stati rivestiti con garza Xeroform e adeguatamente imbottiti. L'estremità superiore sinistra è stata quindi inserita in un braccio lungo ben imbottito e modellato, con il polso in posizione neutra, l'avambraccio in posizione neutra e il gomito a 90 gradi. Il paziente è stato svegliato dall'anestesia e ha tollerato bene la procedura. È stata trasferita di nuovo in sala di risveglio in condizioni stabili. Non ci sono state complicanze intraoperatorie per la parte del polso della procedura.


Calendario settembre 2020

Visualizza o scarica il calendario 2020.
Vai al Calendario 2020.

DataAlbaTramontoDurata del giorno
1 settembre 20206:1419:4613 ore 32 minuti
2 settembre 20206:1619:4313 ore 27 min
3 settembre 20206:1719:4113 ore 24 minuti
4 settembre 20206:1919:3913h 20m
5 settembre 20206:2019:3713 ore 17 min
6 settembre 20206:2219:3413 ore 12 minuti
7 settembre 20206:2419:3213 ore 8 minuti
8 settembre 20206:2519:3013 ore 5 minuti
9 settembre 20206:2719:2713 ore 0 minuti
10 settembre 20206:2819:2512 ore 57 min
11 settembre 20206:3019:2312 ore 53 minuti
12 settembre 20206:3119:2112h 50m
13 settembre 20206:3319:1812 ore 45 minuti
14 settembre 20206:3519:1612h 41min
15 settembre 20206:3619:1412h 38min
16 settembre 20206:3819:1112 ore 33 minuti
17 settembre 20206:3919:0912h 30m
18 settembre 20206:4119:0712 ore 26 minuti
19 settembre 20206:4319:0412h 21min
20 settembre 20206:4419:0212 ore 18 min
21 settembre 20206:4619:0012 ore 14 minuti
22 settembre 20206:4718:5712 ore 10 minuti
23 settembre 20206:4918:5512 ore 6 minuti
24 settembre 20206:5118:5312 ore 2 minuti
25 settembre 20206:5218:5111h 59m
26 settembre 20206:5418:4811h 54min
27 settembre 20206:5618:4611h 50m
28 settembre 20206:5718:4411h 47min
29 settembre 20206:5918:4111h 42min
30 settembre 20207:0018:3911h 39min

L'alba e il tramonto predefiniti sono calcolati da Londra. Nel calendario settembre 2020 (nella tabella in alto) gli orari possono differire se, ad esempio, vivi ad est o ad ovest nel Regno Unito. Seleziona una città (menu a tendina in alto) per vedere l'alba e il tramonto nella tua città.

Sei interessato alla posizione della luna? Controlla il calendario lunare 2020.


Bullismo

Domanda:
Quanti studenti sono vittime di bullismo a scuola?

Nel 2017, circa il 20% degli studenti di età compresa tra 12 e 18 anni ha riferito di essere stato vittima di bullismo a scuola durante l'anno scolastico. Degli studenti di età compresa tra 12 e 18 anni, circa il 13% ha riferito di essere oggetto di pettegolezzi Il 13% ha riferito di essere stato preso in giro, insultato o insultato Il 5% ha riferito di essere stato spinto, spinto, inciampato o sputato e il 5% ha riferito di essere stato escluso dalle attività di proposito . Inoltre, il 4% degli studenti ha riferito di essere stato minacciato di danni, il 2% ha riferito che altri hanno cercato di costringerli a fare cose che non volevano fare e l'1% ha riferito che la loro proprietà è stata distrutta da altri di proposito.

Percentuale di studenti di età compresa tra 12 e 18 anni che hanno riferito di essere stati vittime di bullismo a scuola durante l'anno scolastico, per tipo di bullismo e sesso: 2017

NOTA: "A scuola" comprende l'edificio scolastico, la proprietà della scuola, lo scuolabus e l'andata e ritorno a scuola. Gli studenti che hanno riferito di aver subito più di un tipo di bullismo a scuola sono stati conteggiati solo una volta nel totale degli studenti vittime di bullismo a scuola.

Nel 2017, una percentuale maggiore di studentesse rispetto agli studenti maschi di età compresa tra 12 e 18 anni ha riferito di essere stata vittima di bullismo a scuola durante l'anno scolastico (24 contro 17 percento). C'erano anche differenze nei tipi selezionati di bullismo per sesso. Una percentuale più alta di studentesse rispetto agli studenti maschi ha riferito di essere stata oggetto di pettegolezzi (18 contro 9 percento) di essere presa in giro, insultata o insultata (16 contro 10 percento) e di essere stata espulsa di proposito dalle attività (7 contro . 3 per cento). Al contrario, una percentuale maggiore di studenti maschi rispetto alle studentesse ha riferito di essere stata spinta, spinta, inciampata o sputata (6 contro 4 percento).

Complessivamente, tra gli studenti di età compresa tra 12 e 18 anni, percentuali più elevate di studenti di due o più razze, studenti neri e studenti bianchi (23% ciascuno) rispetto agli studenti ispanici (16%) e studenti asiatici (7%). anno scolastico nel 2017. Inoltre, percentuali più elevate di studenti indiani d'America/nativi dell'Alaska (27%) e studenti ispanici rispetto agli studenti asiatici hanno riferito di essere vittime di bullismo a scuola. Le percentuali di studenti che hanno riferito di essere stati oggetto di pettegolezzi e di essere stati presi in giro, insultati o insultati erano più alte sia per gli studenti neri che per gli studenti bianchi che per gli studenti ispanici e gli studenti asiatici. Le percentuali erano anche più alte per gli studenti di due o più razze e gli studenti ispanici rispetto agli studenti asiatici.

Percentuali più elevate di studenti di ogni classe dalla 6 all'8 rispetto agli studenti di ogni classe dalla 9 alla 12 hanno riferito di essere state vittime di bullismo a scuola durante l'anno scolastico. Nel 2017, circa il 29 percento degli alunni di prima media, il 25 percento di quelli di terza media e il 24 percento di quelli di seconda media ha riferito di essere vittima di bullismo a scuola, rispetto al 19 percento di ciascuno dei ragazzi di nona e decima, il 15% di quelli di undicesima. , e il 12% dei ragazzi di 12° elementare. Inoltre, una percentuale più elevata di alunni di terza media rispetto a quelli di undicesima e dodicesima e una percentuale più elevata di alunni di terza media rispetto a quelli di prima media ha riferito di essere stata vittima di bullismo a scuola.

Nel 2017, una percentuale maggiore di studenti di età compresa tra 12 e 18 anni nelle aree rurali (27 percento) rispetto agli studenti nelle aree suburbane (20 percento) e nelle aree urbane (18 percento) ha riferito di essere stata vittima di bullismo a scuola durante l'anno scolastico. Una percentuale più alta di studenti nelle aree rurali rispetto agli studenti nelle aree suburbane ha riferito di essere stata oggetto di pettegolezzi (19 contro 13 percento) di essere presa in giro, insultata o insultata (16 contro 13 percento) e di essere stata spinta, spinta, inciampato o sputato (8 contro 5 percento). Inoltre, una percentuale più alta di studenti nelle aree rurali rispetto agli studenti nelle aree urbane ha riferito di essere oggetto di pettegolezzi (19 contro 11 percento) e di essere stato spinto, spintonato, inciampato o sputato addosso (8 contro 5 percento). Non c'era alcuna differenza misurabile tra le percentuali di studenti delle scuole pubbliche e private che hanno riferito di essere stati vittime di bullismo a scuola, né in generale né per tipi specifici di bullismo.


6 settembre 2013 Giorno 230 del quinto anno - Storia

Sdraiato sulla schiena, la metà inferiore del mio corpo all'estremità posteriore della cuccetta del tubo di dritta, la metà superiore schiacciata contro l'interno dello scafo del mio Moore 24 GANNET, non riuscivo a vedere bene i dadi che erano il mio obiettivo.

L'interno di GANNET è un vespaio. Tranne che nella mia posizione preferita in uno Sportaseat sulle due tavole larghe sette pollici e lunghe quattro piedi che si presentano come la suola della cabina, non ho nemmeno l'altezza libera di seduta, solo slouching. Andare a poppa sulle cuccette del quarter pipe è più strisciante che strisciare. Slither l'ho fatto una mattina per sostituire il collegamento del ponte elettrico di Autohelm con uno realizzato da Perko.

Il montaggio di Autohelm era tenuto da due minuscoli bulloni con due dadi più piccoli all'estremità poppiera del pozzetto. Allungando la mano alla cieca - qualcosa in cui sto diventando sempre più abile - In una contorsione che nessun vecchio dovrebbe sopportare, alla fine ho armeggiato un paio di pinze a morsa attorno a uno dei dadi e poi mi sono rotolato e sono scivolato all'indietro sulla pancia al tambuccio e salii in coperta dove svitai il catenaccio.

Non ho mai preso il secondo dado sfuggente e alla fine ho staccato abbastanza del raccordo di plastica dal lato della cabina di pilotaggio per esporlo a un seghetto.

Anche se non credo in tali leggi, spesso sembra che quando si cerca di rimuovere qualcosa, indipendentemente dal numero o dal numero di viti o dadi, uno si attacca.

Sono stato conosciuto per diventare un po' irascibile in questi momenti. Ma quel giorno mi sono ritrovato a pensare: è una bella mattina che sei in acqua e non hai niente di meglio da fare che lavorare su questa barca, tranne navigare su di essa, e questo verrà di nuovo con il tempo

Ho rimosso il raccordo Autohelm per sostituirlo con uno Perko perché ho due diversi piloti di timone: un Autohelm uno Signet. Mettere i connettori Perko su entrambi ora mi consente di usarli in modo intercambiabile.

Sebbene possiedo barche da quasi cinquant'anni e probabilmente non avrei dovuto esserlo, sono rimasto sorpreso da quanto tempo e denaro ci sono voluti per convertire GANNET, ben attrezzata per le regate intorno alle boe quando l'ho comprata, in un creatore di traversate oceaniche .

Perché qualcuno dovrebbe volerlo fare è una domanda ragionevole.

Il mio piano iniziale era di acquistare una piccola barca per navigare sul Lago Michigan durante l'estate settentrionale e volare in Nuova Zelanda, dove l'altra mia barca, THE HAWKE OF TUONELA, vive su un ormeggio, per navigarla nell'inverno settentrionale. Suona abbastanza bene. Ma fin dall'inizio una delle attrazioni per me di Moore 24s è la loro reputazione di amare il vento forte e le onde e un'altra è che molti sono stati regatati con successo dalla California alle Hawaii. Mi piace navigare negli oceani. Mi piace stare lontano dalla terraferma e ambientarmi nella routine di un lungo passaggio.

Diversi altri fattori sono entrati in gioco.

Ho completato le circumnavigazioni in quattro decenni successivi, due negli anni 2000, e avevo in mente di farne cinque.

Ho compiuto 70 anni nel 2011 ed è stato anche nella mia mente andare in giro di nuovo nei miei 70 anni.

E una volta che ho comprato GANNET, mi sono reso conto che per me due barche sono troppe.

So da tempo di essere una macchina seriale, non parallela. Mi concentro su una cosa e poi passo alla successiva. Non mi piace multitasking e non ho mai pensato che qualcuno lo faccia così bene. Due barche a più di 8.000 miglia di distanza e una moglie sono troppe, almeno per me. Quindi, incapace di rendere giustizia ad entrambi, ho capito che dovevo scegliere tra GANNETTA e IL FALCO DI TUONELA. GANNET ha vinto perché offre la possibilità di una nuova esperienza di navigazione e nuove sfide e problemi più interessanti da risolvere. E perché ho un affetto speciale per le piccole barche.

Una volta che THE HAWKE OF TUONELA è stato messo in vendita, il tempo di GANNET su The Great Lakes sarebbe stato sicuramente breve.

L'area di Chicago è il primo posto in cui ho vissuto da adulto dove non puoi nemmeno tenere una barca in acqua tutto l'anno. E ho bisogno dell'orizzonte infinito dell'oceano. Il lago Michigan è il quinto lago più grande del mondo. Non riesco a vedere attraverso di essa, ma so che il Michigan è solo a settanta miglia di distanza. Questo fa la differenza.

Quindi un Moore 24 per il mondo. Sarebbe interessante. Ho citato da T.S. I quattro quartetti di Eliot prima: i vecchi dovrebbero essere esploratori.

Ma la preparazione di GANNET stava impiegando così tanto tempo.

La mattina in cui ho cambiato il raccordo Autohelm possedevo il minuscolo sloop da poco più di un anno. Eppure, secondo una misurazione più realistica, l'avevo posseduta solo tre o quattro mesi. Il maltempo ha impedito al cantiere di vararla fino a maggio inoltrato del 2011, e una retina staccata ha chiuso per me una già breve stagione velica all'inizio di settembre. Per un anno i progressi sarebbero considerati lenti. Per tre mesi è andata abbastanza bene.

Il mio primo grande cambiamento a GANNET è stato sostituire il suo fuoribordo a benzina con un Torqeedo elettrico, di cui ho scritto altrove. Poi, dopo qualche giorno di navigazione, ho iniziato a visitarla all'interno.

Dubito che molti proprietari di Moore 24 trascorrano molto tempo al di sotto. Le barche di solito vengono fatte regatare duramente per alcune ore e poi messe via, spesso tirate fuori dall'acqua e restituite ai loro rimorchi. Il precedente proprietario di GANNET mi aveva detto che gli interni avevano bisogno di lavori, e aveva ragione. Vernice non corrispondente, cuscini morti, una spaccatura nel vinile su una delle cuccette dei tubi, cablaggio confuso. Avevo bisogno di risolvere questo problema prima di poter rimanere a bordo durante la notte e avere una base organizzata su cui costruire.

Ordinati nuovi cuscini e copri cuccette, ho rimosso tutto il resto dall'interno e l'ho dipinto di bianco satinato, usando l'Easypoxy di Petit, da una parte, dalla sentina al tettuccio. I Moore 24 senza liner hanno reso tutto più facile, anche se questa non è una parola che mi è venuta in mente quando ero disteso con il rullo in mano in quello spazio morto a poppa.

Dipingendo a secco, ho levigato la vernice a scaglie dalla paratia principale in compensato Bruynzell con il suo caratteristico taglio circolare e da altri pannelli di compensato, riempito i fori e applicato diverse mani di Deks Olje. Ho smesso di verniciare decenni fa.

Quando sono stati consegnati i nuovi cuscini e le fodere, la trasformazione è stata drammatica.

L'impianto elettrico era il prossimo.

Come ci si aspetterebbe con gli ultraleggeri, il peso è fondamentale su Moore 24s, che sposta solo 2050 libbre, di cui metà è nella chiglia. Ma le piccole barche sono spesso regate con un equipaggio di quattro o anche cinque. Il massimo consentito di otto membri dell'equipaggio è di 825 libbre, e questo mi porta avanti di 670 libbre. Mentre il peso dell'equipaggio è mobile e utile sul parapetto andando sopravvento, avevo intenzione di cercare di mantenere il più possibile centrato e basso. Comunque pensavo in termini di vita a bordo per mesi e migliaia di miglia, non ore e decine di miglia, e qualche compromesso era inevitabile. E poi c'è la questione dello stile: più o meno peso, GANNET avrebbe a bordo un paio di bicchieri doppi Dartington in cristallo vecchio stile e una bottiglia di Laphroaig.

Il primo e più grande peso erano due batterie AGM del Gruppo 24 da 80 ampere, che si infilano nel vano batterie all'estremità posteriore della cuccetta. A 56 libbre ciascuno, è come avere sempre un'altra persona piccola a bordo, ma più densa e situata appena sopra la chiglia.

Ho sostituito il quadro elettrico con fusibili con uno con interruttori automatici, rimosso la singola luce fissa della cabina e un cavo che andava a una vecchia antenna GPS montata sul pulpito di poppa e fissato altri cavi che penzolavano.

Moore 24 sono fondamentalmente gusci vuoti. Non ci sono serbatoi dell'acqua, nessuna testa, nessun lavandino, nessun armadietto e il "sistema" potrebbe essere un'esagerazione della sua elettronica. Le batterie di GANNET, eventualmente caricate dai pannelli solari, verrebbero fondamentalmente utilizzate per caricare altre batterie, alcune integrate in computer e iPod e altoparlanti, alcune eneloop ricaricabili Sanyo, che ho scoperto essere le uniche ricaricabili che mantengono bene la carica quando sono conservate e così sono pronti quando ne hai bisogno e la batteria Li-Ion Torqeedo.

Per la ricarica ho collegato una presa accendisigari direttamente dagli AGM a ciascun lato della cabina, ciascuno con il proprio interruttore in linea acquistato da Amazon due prese Elgato Micro USB, due inverter Tripp Lite da 150 watt, due caricabatterie eneloop e molto di batterie eneloop AA e AAA. Apparecchiatura che può caricare con un cavo USB, la collego a Elgato. L'attrezzatura che si carica dall'AC li collego al Tripp Lite, che ho trovato fortunatamente silenzioso. Molti inverter non lo sono.

La musica è essenziale per la mia vita in barca a vela.

Il sistema musicale di GANNET è opportunamente ultra leggero, composto da un iTouch e una scelta di altoparlanti bluetooth, uno un Soundmatters FoxL v2 che non è molto più grande di una barretta di cioccolato, l'altro un Bose Soundlink. Il Soundlink, che è arrivato sul mercato dopo aver acquistato il FoxL, ha un suono più pieno, ma il FoxL è sorprendentemente buono per le sue dimensioni ridotte. È stata a lungo la mia politica avere un backup per i sistemi essenziali.

Quando l'ho acquistata, il cercatore di profondità e i display GPS di GANNET erano montati sull'albero e per me difficili da vedere. Ho riportato l'ecoscandaglio nella cabina di pilotaggio, dove un foro delle sue dimensioni esatte, coperto da un pezzo di plastica, ha dimostrato che era stato prima e ho sostituito il GPS obsoleto con un Velocitek ProStart, anch'esso montato sull'albero, ma con un display molto leggibile del COG generato dal GPS e SOG contemporaneamente.

Le luci della cabina di GANNET sono due luci per libri a LED Mighty Bright XtraFlex, che hanno due livelli di luminosità e posso agganciare ovunque. Uno è più che sufficiente per illuminare quella che mi piace chiamare la Grande Capanna di GANNET.

Quando ho installato il pannello degli interruttori a sei interruttori, ho etichettato un "Chart Plotter" ma un articolo tempestivo in PRACTICAL SAILOR che confrontava il software di chartplotter per iPad mi ha fatto cambiare idea e acquistare un iPad 2012 e l'app iNavX invece di un chartplotter convenzionale.

Because there is some confusion about whether the iPad’s “assisted GPS” will get a position in mid-ocean, I also bought a Dual Electronics XGPS 150A bluetooth GPS receiver, which may not have been necessary. I have been told that the recent iPad and iPhone 3G or 4G models will get positions anywhere. But I do not personally know that for a fact and do not want to find out a couple of hundred miles offshore.

With one caveat, I have found the iPad and iNavX to make an excellent chartplotter. iNavX is simple to understand and use comes set up to download all the free NOAA charts and buy those for other parts of the world at what I think are reasonable prices and does everything I need it to and a good deal more, including being able to interface with NMEA 0183 and 2000, and even wirelessly control some autopilots.

The caveat is that I find the iPad screen impossible to read in bright sunlight. This is not a serious problem because the unit obtains a GPS position from inside the cabin.

Pairing the Dual XGPS with the iPad was simple. But then I wondered how to determine if the position on my iPad was coming from its own internal antenna or the Dual. Online I found advice to put the iPad into Airplane Mode, which turns off both GPS and Bluetooth then turn Bluetooth back on. That the position displayed on the iPad is then coming from the Dual is proven by its obediently appearing and disappearing when I switch the Dual on and off.

I also have chartplotting software with detailed world chart coverage in my laptops which obtain positions using any of several handheld GPS units.

And I bought a used David White sextant, the same WWII U.S. Navy model that I used on my first circumnavigation.

I will probably eventually use the now free circuit breaker switch for a masthead LED tri-color nav light.

With an interior I could now live in and with, I moved to the deck where I considered anchoring and sail handling.

Boats, particularly small boats, are filled with compromises.

GANNET came with a toy anchor and 150’ of polyurethane rode that I assume met some race requirement, but were far from adequate in the real world.

I prefer to anchor on all chain, which is impossible weight for a Moore 24, and to use anchors without pivot points, which are potential finger pinchers. THE HAWKE OF TUONELA’s three anchors are a 33 pound Bruce, a 35 pound Delta and an a 20 pound aluminum Spade. For the past decade the Spade has been the primary and only used anchor. However, the correct Spade for GANNET weighs 10 pounds and costs more than $400. I may buy one eventually, but I settled for a 14 pound Delta costing $105 at an end of season sale and a rode of 230’ ½” 8 strand plaint with 20’ of ¼‘ chain. I also bought the smallest bow roller I could find, and replaced the u-bolts for bow lines with cleats.

The rode is oversized for GANNET. That is a compromise I can live with.

Working at the bow brought me in contact with GANNET’s lifelines. Not all Moores even have lifelines. Neither did EGREGIOUS, the Ericson 37 I sailed around Cape Horn on my first circumnavigation, or CHIDIOCK TICHBORNE, the 18’ open boat I sailed most of the way around the world on my second. I decided to keep GANNET’s low lifelines, more as something to hold onto than to prevent falling overboard but replaced the wire with Amsteel line, which is stronger, lighter and easier on skin.

GANNET’s headsails had hanks, the first I had used in decades, and her mainsail a bolt rope. When lowered these sails flew all over the place.

I tamed the jib by having Furlex furling gear installed, and, over the winter, tamed the main by having a new one made, fully battened, raised and lowered on a Tides Marine Strong System track.

I also had a new 110% furling jib made and an asymmetrical spinnaker to be set with Facnor gennaker furling gear.

All this duplicates what I used successfully on THE HAWKE OF TUONELA during my fifth circumnavigation. GANNET’s new sails are not as fast as her former racing sails, but being able to control them quickly from the cockpit is to me worth the modest loss in performance.

With the installation of the furling gear in August of 2011, I was ready to sail across Lake Michigan. I provisioned the little boat, preparing to leave on the day after Labor Day. On the day before Labor Day, a dark magenta tinged shadow with a thin acid green line at its curved leading edge began to spread across my right eye.

The worst, the very worst, task in converting GANNET from fresh water to salt, took place the following spring, when on a series of cold April days, I removed GANNET’s old VC17 antifouling paint while she sat on her trailer.

As I had far too long to observe, red VC17 is a beautiful paint with a hard teflon surface that burnishes to a mirror smooth bronze racing finish. However, it is idiosyncratic and cannot be coated with anything but itself or a salt water version, VC Offshore. I don’t like hard paints, which build up and must eventually be removed. Neither of the VCs is rated highly for anti-fouling. And I don’t like the colors, preferring to have my boat’s bottoms be white. In addition to personal aesthetics, when I had a new rudder made for THE HAWKE OF TUONELA, the builder, who was in Florida, specified that the warranty would be invalid if dark anti-fouling was used because he had made experiments showing that dark paint increases the temperature of rudders to the point that the thin skin might fail.

A friend emailed that she had easily removed VC17 from her boat with isopropyl alcohol. On their website, the manufacturer of VC17 says remove by sanding. Research online found others recommending acetone or Xylol.

Rejecting sanding because of my eye, I tried isopropyl alcohol first. Then acetone. Then xylol. All worked. Fino a un certo punto. But where others said the VC17 dissolved from their hulls like magic, mine stuck tenaciously. So, despite, my eye, I sanded. Sanding anti-fouling paint is illegal in New Zealand and unpleasant and unwise anywhere. GANNET is a tiny boat with a fin keel and little wetted surface. Still, that bottom came to seem enormous as I spent insufferable day after insufferable day wiping and sanding. I kept telling myself: at least you will never have to do this again. Mai. Mai. Ancora. Finally it was done, and two coats of white Petit Vivid, an ablative paint, were applied.

GANNET went back in the water in early May 2012.

On a cold, misty day, with a lowering sky, we drove an SUV load of stuff, some removed fro the winter: batteries, Torqeedo, sails some new: sails Tides Marine Strong track up to GANNET.

Hooking up the batteries was no problem.

The sails were. I expected that somehow they would be.

Tides Marine did not manufacture the track properly. It was a foot too long and one side of the groove that slides up the mast was rough with burrs of plastic. The dimensions of Moore 24s are not a closely guarded secret, so I have no idea why they got the length wrong. And the burrs, enough of which I removed with a screw driver to get the track up, were inexcusable.

I have a small DeWalt cordless drill. I was impressed that its battery held enough charge all winter to drill a necessary hole after I hacksawed off the unneeded length of track.

I have a tradition of baptizing new sails in blood. I don’t mean to, it just happens: that day by smashing my left hand a couple of times into the boom gooseneck fitting while shoving the Tides Marine track up the mast. Only a few drops of blood landed on the sail. They are hardly noticeable and add character. Or so I tell myself.

I didn’t get to the jib until 5 p.m., when I was tired and cold and did something stupid.

The luff tape seemed to fit in the Furlex groove, but the sail went up very, very slowly. This happened with the jib I had modified for the furler the preceding year but the new sail was worse.

About halfway up it stuck and I thought I wasn’t going to be able to get it up or down. This despite generous use of McLube.

Deciding up was what I wanted, I did manage to winch it inch by inch to the top. But once it was up, I found myself wondering if it will ever come down and what I will do if it won’t.

Well, for a while it doesn’t have to and sufficient unto the day is the evil thereof.

GANNET is the only Moore 24 I have ever seen, but other Moore owners have provided me with useful information by email.

During the winter, one wrote after seeing photos of GANNET’s interior online, to tell me that she is the only Moore he knows of that does not have below deck reinforcement for the aft lower shroud. Usually this is done by having pad eyes back to back, one above deck, one below, secured by the same bolts, with a wire or high tech line run from the below deck eye to a turnbuckle attached to a third pad eye secured down low on a partial bulkhead. He sent some photos which showed the arrangement on his boat.

I must admit that I had wondered about GANNET’s aft lowers not be attached to a chainplate, but being inexperienced with the stresses on a Moore 24 rig, I thought that normal.

After rewiring the autopilot deck fitting, my two main projects in spring 2012 were to secure the aft lower and to install solar panels. A question online at the Moore 24 owners group about upgrading winches added another when I decided to follow a suggestion to replace old Barient 10s with Harken 20.2s, which are dramatically bigger, but weigh less than a half pound more each.

The only difficult part in reinforcing GANNET’s aft lowers was removing the U-bolts which was their current deck fittings. When I was finally able to pound them up with a hammer and get all the necessary pad eyes, turnbuckles and Amsteel line together, it all went smoothly.

The new Harkens arrived while I was working on the shrouds.

I read owners manuals. I noted that Harken specifies that the winches be installed using either slot head or hex head M6 bolts. I am used to the metric system, which has been adopted by every country except the United States, Myanmar and Liberia--and there is a set of allies for you. But, understandably, my small local WEST does not carry metric bolts, so I bought ¼” hex heads instead. After drilling holes through the deck, I discovered that Harken means what they say. ¼” don’t work. So I ordered M6s online. And when they arrived, they fit into the winches perfectly. Sometimes it pays to do what you are told.

Often when I was working on GANNET, I studied her deck, considering placement of solar panels. I had narrowed my choices to panels by Aurinco and Ganz, and made full size cardboard cutouts of various sizes and took them up to the little boat.

The difference between a rectangle 18½” x 16¼” and one 22⅛” x 20½” does not seem great but, as the cutouts revealed, on GANNET’s deck is critical. The larger Ganz 30 watt panel is too big, so I ordered two of the smaller Aurinco 25 watt panels for near the stern, and two

47½” x 6” Aurinco 25 watt panels that I would place somewhere forward. I also ordered a Blue Sky Solar Boost 2000e regulator, which I have found effective on THE HAWKE OF TUONELA.

When the Aurinco panels arrived I was impressed by their construction and finish. Only ⅛” thick, they will not be toe-stubbers and are flexible enough to follow the slight camber of GANNET’s deck.

Positioning solar panels is another compromise: avoiding shadows being out of the way and aesthetics. The latter caused me not to stick things on pulpits or towers or to have a windmill, which would easily produce more power than GANNET needs at less expense.

The position of the two at the stern was obvious within an inch or two. They will be in the way when I lower or raise the Torqeedo, and at such times I will put a cushion over the panel to protect it. Aurinco says the panels can be walked on, but it is better not to.

I moved the two forward panels around frequently one evening I spent the night aboard, finally leaving them a few inches either side of the forward hatch running forward parallel to the centerline. Just before drilling holes the next morning, I decided they were too much in the way there and moved them outboard. At times they will be shadowed by sails, depending on angles of wind and sun and course. Only with time will I know if the four Aurincos are sufficient for GANNET’s needs.

Solar panels in place, wired and charging made GANNET independent of shore power and brought me to a plateau. There was more to do, but I didn’t want to do it. July 4 was imminent. A third of the summer had already passed. I was tired of working. It was time to put down tools and go sailing.


10c. Crime and Due Process


Some Americans feel so strongly about their Fourth Amendment rights that they're willing to demonstrate dramatically in favor of them. Pat Barber of Texas was ordered by the state to destroy this sign on his ranch, an order he is appealing on First Amendment grounds.

Inherit the Wind. The Practice. The People vs. O.J. Simpson.

Whether a trial is depicted in a movie, on television, or in real life, Americans cannot seem to turn away. From the crime itself, to the arrest, to the jury's verdict, Americans have been fascinated by the justice system.

What rights can Americans claim if they are accused of crimes? The 4th, 5th, 6th, and 8th Amendments provide much of the constitutional basis of these rights.

The Principle of Due Process

Due process means that laws must be applied fairly and equally to all people, especially to a citizen accused of a crime. The Constitution uses the phrase in the 5th and 14th Amendments, declaring that the government shall not deprive anyone of "life, liberty, or property, without due process of law. " The 5th Amendment protects people from actions of the federal government, and the 14th protects them from actions by state and local governments.

Searches and Seizures

The purpose of the 4th Amendment is to deny the national government the authority to make general searches and seizures of property. A major issue over the years has been the interpretation of "unreasonable" searches and seizures. The rules can be complicated. They also change often, but the general principle is that searches are valid methods of enforcing law and order, but unreasonable searches are prohibited.

Fourth Amendment

The right of the people to be secure in their persons, houses, papers, and effects, against unreasonable searches and seizures, shall not be violated, and no Warrants shall issue, but upon probable cause, supported by Oath or affirmation, and particularly describing the place to be searched, and the persons or things to be seized.

Over the years, the Supreme Court has interpreted the 4th Amendment to allow the police to search the following:

The Fifth Amendment

The 5th Amendment requires that a citizen cannot be accused of a serious crime without a grand jury investigation. It also forbids double jeopardy &mdash the act of bringing a person to trial a second time for the same crime.

Fifth Amendment


Juries like the one in this political cartoon are required by the Seventh Amendment in federal cases

No person shall be held to answer for a capital, or otherwise infamous crime, unless on a presentment or indictment of a Grand Jury, except in cases arising in the land or naval forces, or in the Militia, when in actual service in time of War or public danger nor shall any person be subject for the same offense to be twice put in jeopardy of life or limb nor shall be compelled in any criminal case to be a witness against himself, nor be deprived of life, liberty, or property, without due process of law nor shall private property be taken for public use, without just compensation.

The Fifth Amendment also grants the right to a defendant to refrain from testifying against himself or herself. Probably the most famous modern interpretation of this provision is the right to remain silent. The famous Miranda v. Arizona (1966) case required that individuals arrested for a crime must be advised of their right to remain silent and to have counsel present. This intended to prevent forced or involuntary confessions under police pressure. Although the Supreme Court had long held that involuntary confessions could not be used in federal courts, state courts did not always comply. Now local police departments must issue warnings known as "Miranda Rights" to people that they arrest.

A very important principle related to the 4th and 5th Amendments is the exclusionary rule, which upholds the principle that evidence gathered illegally cannot be used in a trial.

The 6th Amendment and Right to Counsel

The 6th Amendment guarantees that an individual accused of a crime has the right "to have the assistance of counsel for his defense."

Sixth Amendment

In all criminal prosecutions, the accused shall enjoy the right to a speedy and public trial, by an impartial jury of the State and district wherein the crime shall have been committed, which district shall have been previously ascertained by law, and to be informed of the nature and cause of the accusation to be confronted with the witnesses against him to have compulsory process for obtaining witnesses in his favor, and to have the Assistance of Counsel for his defense.

What is a person can't afford to have a lawyer for his or her defense? Until the 1963 ruling in Gideon v. Wainwright, many states did not ensure this right. Clarence Earl Gideon could not afford counsel when he went to trial for breaking into a poolroom in Bay Harbor, Florida. He was convicted and sent to prison, where he spent years researching his rights. Finally, he successfully petitioned the Supreme Court to hear his case, and they ruled in Gideon's favor, ensuring the right to counsel in state as well as federal courts.

The 8th Amendment and Cruel and Unusual Punishment

The 8th Amendment prohibits "cruel and unusual punishments," a concept rooted in English law. But again, what does the phrase really mean? By far, the most controversial issue that centers on the 8th Amendment is capital punishment, or the practice of issuing death sentences to those convicted of major crimes.

Eighth Amendment

Excessive bail shall not be required, nor excessive fines imposed, nor cruel and unusual punishments inflicted.

In general, states are allowed to pursue their own policies regarding capital punishment. The Supreme Court did not challenge the death penalty until 1972 in Furman v. Georgia. Even then, it did not judge capital punishment to be cruel and unusual punishment. It simply warned the states that the death penalty was to be carried out in a fair and consistent manner.

Rights of those accused of crimes are protected in other parts of the Constitution. For example, Article I affirms the right of a writ of habeas corpus , a court order that requires a judge to evaluate whether there is sufficient cause for keeping a person in jail. However, the most extensive protections are found in the 4th, 5th, 6th, and 8th Amendments.


Serena Williams Biography

1999 - Tennis Magazine Player of the Year
2000 - WTA Doubles Team of the Year (with Venus Williams
2000 - Teen Choice Awards – Extraordinary Achievement Award
2000 - Forbes The Celebrity 100 (No.68) & Women's Sports Foundation Sportswoman of the Year for team sports (with Venus Williams)
2001 - Forbes The Celebrity 100 (No.71)
2002 - Associated Press Female Athlete of the Year
2002 - WTA Player of the Year
2002 - ITF Women's Singles World Champion
2002 - Forbes The Celebrity 100 (No.72)
2003 - 34th NAACP Image Awards President's Award 2003 - Best Female Athlete ESPY Award
2003 - Best Female Tennis Player ESPY Award
2003 - Laureus World Sportswoman of the Year 2003 - Avon Foundation Celebrity Role Model Award
2003 - BET Award for Female Athlete of the Year 2003 - Forbes The Celebrity 100
2004 - WTA Comeback Player of the Year
2004 - Family Circle/Prudential Financial Player Who Makes a Difference Award
2004 - Best Female Tennis Player ESPY Award
2004 - BET Award for Female Athlete of the Year 2004 - Forbes The Celebrity 100 (No.63)
2004 - Harris Poll Top 10 Favorite Female Sports Star (No.2)
2005 - BET Award for Female Athlete of the Year 2005 - Forbes The Celebrity 100 (No.62)
2005 - Harris Poll Top 10 Favorite Female Sports Star (No.2)
2006 - Forbes The Celebrity 100 (No.87)
2006 - Harris Poll Top 10 Favorite Female Sports Star (No.2)
2007 - BET Award for Female Athlete of the Year 2007 - Laureus World Comeback of the Yea
2007 - Harris Poll Top 10 Favorite Female Sports Star (No.1)
2007 - Forbes The Celebrity 100 (No.69)
2008 - WTA Player of the Year
2008 - Forbes The Celebrity 100 (No.69)
2008 - Harris Poll Top 10 Favorite Female Sports Star (No.2)
2009 - AP Female Athlete of The Year Award
2009 - SI.com Best Female Athlete of the Decade 2009 - Glamour Magazine Women of the Year Award
2009 - BET Award for Female Athlete of the Year 2009 - Harris Poll Top 10 Favorite Female Sports Star (No.1)
2009 - Best Female Tennis Player ESPY Award
2009 - ITF Women's Singles World Champion

2009 - ITF Women's Doubles World Champion (with Venus Williams)
2009 - WTA Player of the Year
2009 - WTA Doubles Team of the Year (with Venus Williams)
2009 - WTA Fan Favorite Doubles Team of the Year (with Venus Williams)
2009 - Doha 21st Century Leaders Awards – Outstanding Leadership

2009 - Forbes The Celebrity 100 (No.67)
2010 - Laureus World Sportswoman of the Year 2010 - BET Award for Female Athlete of the Year 2010 - Best Female Tennis Player ESPY Award
2010 - WTA Fan Favorite Doubles Team of the Year (with Venus Williams)
2010 - Teen Choice Awards – Female Athlete Award
2011 - BET Award for Female Athlete of the Year 2011 - Best Female Tennis Player ESPY Award
2012 - Forbes The Celebrity 100 (No.77)
2012 - BET Award for Sportswoman of the Year
2012 - WTA Player of the Year[131]
2012 - WTA Fan Favorite Doubles Team of the Year (with Venus Williams)
2012 - ITF Women's Singles World Champion
2012 - L'Équipe Champion of Champions
2012 - United States Sports Academy Female Athletes of the Year Award


September 6, 2013 Day 230 of the Fifth Year - History

Inspire and Engage the Next Generation of Scientific Thinkers

with the #1 science and literacy resource for grades 6–10

Science World captivates and empowers your students with thrilling science news and hands-on investigations that span the scientific disciplines: biology, physics, chemistry, earth science and engineering.

Access an Online Library of Current Texts

and add optional print magazines, delivered to your school all year long.

Use Flexible Digital Teaching Tools with Any LMS

to transform every story into an engaging lesson that meets the needs of every learner.

Create an Exciting
Learning Environment

that inspires students to think like scientists and engineers.

Ready-to-Go Teaching Kits with Every Article

Science World has everything you need to capture the thrill of discovery in ONE easy-to-use resource. Each story is a self-contained lesson that connects your students' lives to the topics you need to teach.

Deepen knowledge with videos, build skills with interactive activities and support every reader with multiple reading levels and robust differentiation tools.

Digital articles and optional print magazines written just for your students

Differentiation tools including multiple reading levels, audio read-alouds and more

Video with closed-captioning that feature science in action

Interactive activities and lessons that are easy to share on any learning management system


Guarda il video: Нейтан Чен Чемпион Мира по фигурному катанию как живет король четверных


Commenti:

  1. Jaleb

    So cosa fare)))

  2. Jasmin

    Hai certamente ragione. In esso qualcosa è ed è un pensiero eccellente. È pronto a supportarti.

  3. Chadwick

    Prova a cercare la risposta alla tua domanda su Google.com

  4. Macadhamh

    Secondo me, devi riposare più spesso, sei molto guadagnato.

  5. Mikagis

    Voglio dire, permetti l'errore. Inseriamo che discuteremo. Scrivimi in PM, lo gestiremo.

  6. Golmaran

    Idea buona, sostengo.

  7. Vrba

    In esso qualcosa è. Ora tutti sono diventati chiari per me, molte grazie per le informazioni.

  8. Balkree

    I think you have been misled.



Scrivi un messaggio