5 novembre 1944

5 novembre 1944


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

5 novembre 1944

Novembre

1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930
>dicembre

Egitto

La banda Stern assassina Lord Moyne al Cairo



5 novembre 1944 - Storia

Alle 05:00 del 6 novembre il battaglione ha iniziato a sparare fuochi di preparazione che sono durati fino a C600 ore e durante i quali sono stati spesi 48 colpi. Questa preparazione è stata sparata per rinforzare i fuochi dell'artiglieria della 28a divisione. Questa mattina Cal. MORAWETZ ha visitato le batterie per ispezionare le condizioni del personale e delle attrezzature. Le munizioni giornaliere corrono sotto la direzione del cap. EUGENE MILLER, Bn 3-4 e S/Sgt Ira T. Swihart, bn Munizioni sottufficiali, venivano restituiti alle retrovie ASP. Il personale e i veicoli delle batterie di sparo componevano questi treni. L'8 novembre il capitano HAGAN, Bn S-2, e il tenente SATRE, ufficiale Rcn di Btry C, stabilirono un PO di prua in una casa all'estremità nord della città di Germeter, in Germania. Questo PO è stato occupato su un programma di 24 ore da osservatori del battaglione. Durante il primo giorno di occupazione circa 2500 colpi di artiglieria nemica sono atterrati nelle immediate vicinanze di questa installazione. Questa condizione ha prevalso per diverse settimane. Questo stesso giorno il capitano WILSON, l'Asst Bn S-3, e il pilota di collegamento 1st Lt. DALE R. BRENEMAN, effettuano una ricognizione aerea durante la quale hanno localizzato 6 posizioni di batteria nemiche, due delle quali hanno diretto il fuoco su. La mattina del 10 novembre il tenente FRANK R. ORADAT, JR, ufficiale di Rcn di Btry A, lasciò il battaglione su DS con la l01a divisione di fanteria aviotrasportata. Questo distaccamento è stato il risultato del volontario del tenente CRADAT come osservatore avanzato in un reggimento paracadutisti di quella divisione. Il giorno successivo Vanilla Air Observers ha sparato 2 missioni contro le batterie nemiche. Il fuoco è stato segnalato come molto efficace. Durante le prime ore del 12 novembre, la batteria A è stata soggetta a diversi colpi di controbatteria. Tuttavia, questo fuoco nemico non ha avuto effetto sulle operazioni della batteria e non ci sono state vittime.

Dal 5 novembre al 14 novembre il battaglione ha sparato 514 colpi di controbatteria, 406 colpi di distruzione, 996 colpi di interdizione e 187 colpi di fuoco molesto. I fuochi della controbatteria erano diretti su circa 138 cannoni. Questa stima non include quei cannoni nemici sparati durante le missioni interdittive notturne. Nel corso delle missioni di distruzione sono stati sparati su 40 carri armati nemici, 3 PO nemici e 2 case fortificate nemiche. Le case fortificate nemiche furono distrutte, gli OP furono neutralizzati e molti dei carri armati furono resi immobili. I fuochi di interdizione furono piazzati su 23 città e 24 principali snodi stradali insieme a un numero imprecisato di cannoni nemici. Delle missioni moleste, furono sparati su 20 forti di fanteria con una media di 10 colpi per installazione. Ci sono state 17 missioni TOT sparate durante questo periodo.

Il 15 novembre il tenente ROBERT M. TAUTGES, è stato nominato dal V Corpo d'Artiglieria ufficiale della guardia addetta alla sicurezza della diga di Roetgen. Questa diga, situata a circa 4000 metri dalla linea del fronte, rappresentava un obiettivo primario per il nemico in considerazione del fatto che la sua distruzione avrebbe inondato una vasta area operativa occupata dalle nostre truppe. La mattina di questo giorno, Vanilla Air OP ha diretto il fuoco su 4 batterie nemiche che sono state tutte efficacemente neutralizzate. Lo stesso giorno, in ottemperanza alla direttiva del comando superiore, 73 uomini sono stati trasferiti fuori dal battaglione come maggiorenni. Maggiore PERHAM e T/Sgt James M. Gibbs. il personale del battaglione sargent, li accompagnò al sistema di sostituzione delle forze di terra a Verviers, in Belgio, dal quale sarebbero stati poi riassegnati agli equipaggiamenti da combattimento. Nel pomeriggio il cap. HANCOCK e il cap. THORNTON, della sezione G-5 della Prima Armata, hanno visitato il nostro CP allo scopo di verificare la probabile refurtiva presente nelle abitazioni occupate dal battaglione CP. Il capitano HANCOCK ha scoperto un prezioso dipinto di Van Dyke che evidentemente era stato rimosso da un museo o da una galleria d'arte dal nemico.

Il tenente GARY H. BRONNECK, un ex membro del battaglione, ha visitato il battaglione CP il 19 novembre. Il tenente è attualmente un membro della 5a divisione corazzata. La sua funzione nella sua unità è quella di un ufficiale per gli interrogatori nella sezione G-2. Il 22 novembre il tenente ABBOTT, del 514th Ordnance Bn, ha visitato l'OP e più tardi nel corso della giornata ha effettuato un controllo a campione dell'equipaggiamento d'artiglieria nel battaglione. Il giorno successivo, 23 novembre, il battaglione celebrò il Giorno del Ringraziamento. Un Clubmobile della Croce Rossa era nella zona quel giorno e ha fatto il giro delle batterie servendo caffè caldo e ciambelle agli uomini. Il giorno successivo il tenente colonnello MORAWETZ ha effettuato un giro di ispezione di routine delle batterie hnd il tenente colonnello BENNETT, CC 120th Engineer Bn, ha visitato il CP allo scopo di discutere con il tenente TAUTGES la regolazione del rilascio di acqua dal Roetgen Diga. A causa delle forti piogge, era stato necessario rilasciare giornalmente grandi quantità di acqua dal lago per evitare lo straripamento incontrollato dello sfioratore.

Il battaglione ha sparato considerevolmente durante il periodo dal 15 al 25 del mese. Nella maggior parte dei casi consisteva di 1196 colpi di controbatteria, 550 colpi di interdizione, 116 colpi di distruzione e 312 colpi di fuoco molesto.

Il 25 novembre il Col MORAWETZ e il tenente TAUTGES hanno lasciato il CP in ricognizione per posizioni per Btry C. Non sono state trovate posizioni soddisfacenti. Il giorno successivo il distaccamento medico, sotto la direzione del capitano LOUIS A BREFFEILH, ha iniziato a fare le vaccinazioni contro il tifo e il tifo agli uomini dell'unità. Questo stesso pomeriggio un P-47 che ha sviluppato problemi meccanici di ritorno da una missione di bombardamento è stato costretto a scaricare il suo carico di bombe in un punto vicino alla nostra pista di atterraggio per provocare momentaneamente non poca eccitazione nell'area. Fu data l'autorità al battaglione di inviare uomini a Parigi con tessere di 48 ore e pochi giorni dopo la prima quota sotto il tenente WILIAM G. ROLF partì per quella città. Il 28 novembre il capitano WILSON, osservatore aereo, e it. BRENEMAN, pilota di collegamento, è stato attaccato da due ME 190 nemici durante un volo di linea. Tuttavia, l'intenso fuoco contraereo ha rapidamente disperso l'imbarcazione nemica e non sono state riportate vittime a uomini o attrezzature. Il tenente colonnello FRANK H. MCFARLAND, un ex membro del battaglione, era un visitatore al CP in questa data. Il colonnello è ora Asst G-5 con il VII Corpo. Durante gli ultimi cinque giorni del mese il fuoco è consistito in 402 colpi di controbatteria, 105 colpi di interdizione, 265 colpi di fuoco di preparazione, 68 colpi di distruzione e 27 colpi di fuoco molesto. Durante l'intero mese sono stati spesi 7688 round.


Questa settimana nella storia dell'AG - 11 novembre 1944

Quando il presidente Woodrow Wilson dichiarò la prima osservazione degli Stati Uniti del giorno dell'armistizio l'11 novembre 1919, immaginò un mondo che avrebbe "elaborato in pace un nuovo e più giusto insieme di relazioni internazionali". Tuttavia, la storia avrebbe mostrato che il mondo non era ancora finito con la guerra internazionale. Venticinque anni dopo quella prima dichiarazione, il Vangelo pentecostale riferì l'11 novembre 1944 che quasi 12.000.000 di uomini avevano preso le armi e stavano prestando servizio militare nel loro paese in tempo di guerra. Le Assemblee di Dio hanno fornito diverse vie ministeriali a questi militari, ma una delle più importanti è stata quella di "esprimere le nostre preghiere e il nostro sincero sostegno a coloro che si trovano nella posizione di gran lunga più strategica per sostenerli & mdash i cappellani degli Stati Uniti".

Già nel 1917, le Assemblee di Dio iniziarono a lavorare tra i militari quando una mozione di Raymond T. Richey, di Houston, Texas, per "adottare ogni mezzo disponibile coerente con l'insegnamento e l'esempio delle Scritture per cooperare con ogni agenzia approvata per i risvegli tra i nostri soldati&rdquo è stato approvato dal Consiglio Generale.

Tuttavia, al Consiglio Generale del 1941 a Minneapolis, che prese come tema "Il nostro posto nelle attuali crisi mondiali", divenne evidente la necessità di un piano più completo per fornire il ministero ai militari. Questo piano includeva pubblicazioni trimestrali per il personale militare, centri di servizio vicino alle basi militari e la creazione di risorse per le chiese locali per assistere i soldati. Le Assemblee di Dio hanno anche sentito la necessità di fornire alcuni dei suoi ministri come Cappellani militari degli Stati Uniti.

Le qualifiche per i cappellani erano molto alte. Nel dicembre del 1941, il regolamento dell'esercito 605-30 stabiliva che un richiedente doveva essere un cittadino americano di sesso maschile, di età compresa tra 23 e 34 anni, regolarmente ordinato e in regola con un'organizzazione che detiene una ripartizione degli incarichi di cappellano, laureato in entrambi i 4 anni di college e 3 anni di seminario teologico e 3 anni di esperienza ministeriale.&rdquo

Molti ministri delle Assemblee di Dio, così come di altre confessioni, desideravano servire il loro paese come cappellani, ma trovavano proibitivi i requisiti educativi. A causa dell'enorme bisogno, i requisiti educativi ed esperienziali sono stati a volte rinunciati o allentati fino alla fine delle crisi. Il primo Cappellano delle Assemblee di Dio fu Clarence P. Smales, che ricevette il suo incarico nel giugno del 1941. Durante la seconda guerra mondiale, 34 ministri delle Assemblee di Dio lasciarono le loro chiese, case e famiglie per servire il loro paese fornendo assistenza spirituale al personale militare . Di questi, due hanno ricevuto il Purple Heart e tre la Bronze Star.

Il Dipartimento delle Assemblee di Dio dei militari (creato nel 1944) fornì a questi cappellani le attrezzature necessarie non fornite da altre fonti, come sistemi di diffusione sonora, radio a onde corte, Bibbie e apparecchi per la comunione.

Nell'articolo dell'11 novembre 1944, Duro ma glorioso, Assemblee di Dio Il cappellano della Marina Joseph Gerhart racconta di un marinaio che ha bisogno di un'immediata rimozione di un'appendice. L'operazione doveva essere eseguita sul tavolo della sala da pranzo, e l'asprezza del mare ne aumentava il pericolo. Il medico di bordo non effettuava operazioni da diversi anni, aumentando l'apprensione del giovane. Il marinaio aveva frequentato i servizi del cappellano Gerhart, ma non proveniva da una chiesa che credeva nella guarigione divina. Gerhart riferisce che "pregò che Dio avrebbe guarito il suo corpo e il ragazzo iniziò a migliorare immediatamente e il dottore arrivò dopo un po' e disse che l'operazione non sarebbe stata necessaria". Il ragazzo era di nuovo in piedi il giorno dopo, molto sollevato a rinunciare all'intervento.

In questo 25° anniversario del Giorno dell'Armistizio (ribattezzato Veterans Day nel 1954) il evangelico gli editori hanno chiamato i loro lettori ad assistere questi cappellani usando l'arma più potente che la chiesa ha nel suo arsenale: la preghiera. &ldquoSiamo sicuri che senti con noi l'urgente necessità di non lesinare sforzi &mdash per la ricompensa è grandiosa! Non dobbiamo deluderli! . PREGA!&rdquo

Leggi l'articolo completo &ldquoHard But Glorious&rdquo a pagina 9 del numero dell'11 novembre 1944 del Vangelo pentecostale.

Presenti anche in questo numero:

* "Il messaggio apostolico, metodo e potenza", di H. B. Garlock

* "Quella benedetta speranza", di D. A. Clark

* "Un trofeo della grazia di Dio", di D. W. Murphy, missionario nel nord dell'India

Vangelo pentecostale edizioni archiviate per gentile concessione del Flower Pentecostal Heritage Center.


Attività 2. Strategia anglo-americana in Europa, 1942–1944

Utilizzando i documenti e la mappa forniti di seguito, gli studenti faranno un elenco degli obiettivi che gli inglesi e gli americani speravano di raggiungere durante la loro offensiva. Dopo averlo fatto, dovrebbero cliccare sui quattordici luoghi sulla mappa interattiva. Sulla base dell'esame di queste risorse, gli studenti dovrebbero essere in grado di discutere ampiamente la strategia globale degli Alleati per l'Europa e il motivo per cui è stata adottata.

Innanzitutto, indirizza gli studenti ai seguenti documenti, online o (in formato estratto) come dispense stampate dalle pagine 10-13 del PDF. Questi documenti sono tutti disponibili sul sito web della Biblioteca presidenziale FDR, accessibile tramite la risorsa rivista EDSITEment Digital Classroom:

  • Pagine 1–3 di uno studio sulle operazioni europee per il 1942–1943 (il collegamento è alla prima pagina, fare clic su "Visualizza la pagina successiva" per vedere le pagine 2-3)
  • Pagine 3-5 di un rapporto dell'intelligence sulla probabile strategia tedesca per il 1943 (il collegamento è a pagina 3, fare clic su "Visualizza pagina successiva" per vedere le pagine 4-5)
  • Pagine 4-5 di un rapporto sulla condotta anticipata della guerra per il 1943-1944 (il link è a pagina 4 clicca su "Visualizza pagina successiva" per vedere la pagina successiva)

Chiedi agli studenti di rispondere alle seguenti domande in base alla loro lettura:

  • Qual era la situazione sul fronte orientale nel 1942?
  • Quali sono le implicazioni di questa situazione per la strategia anglo-americana in Europa?
  • Come è cambiata la situazione sul fronte orientale tra il 1942 e il 1943?
  • Cosa speravano di ottenere gli Alleati entro la fine del 1944?
  • Quale doveva avere la priorità: un'invasione attraverso la Manica o operazioni nel Mediterraneo?

Quindi chiedi agli studenti di consultare la mappa interattiva, che dimostrerà come si è sviluppata l'offensiva alleata.

A seconda del livello degli studenti, potresti considerare di fargli completare la "Caccia al tesoro" che accompagna la mappa ed è disponibile alle pagine 14–15 del PDF.

Sulla base dell'esame di queste risorse, gli studenti dovrebbero essere in grado di rispondere alle seguenti domande:

  • Qual era la strategia globale anglo-americana per l'Europa?
  • Perché è stata adottata questa strategia?
  • Quali degli obiettivi strategici sono stati raggiunti e quali no?

Arado 196A-5 basato sull'ammiraglio Scheer novembre 1944

Posta da Arvo L.V. » 26 giugno 2006, 05:31

Da quanto ho capito, due Arado 196A-5 a/c erano a bordo dell'Admiral Scheer. Tra il 22 e il 24 novembre 1944, l'ammiraglio Scheer fu di stanza al largo della penisola di Sõrve/Sworbe, sulla costa occidentale di Saaremaa/Oesel, bombardando le posizioni sovietiche. Aveva appena sostituito il Prinz Eugen, che aveva esaurito le sue munizioni principali, ed era tornata a Gotenhafen.

si afferma che i caccia sovietici abbatterono uno degli Arado dell'ammiraglio Scheer.

R.) È probabile che per questa operazione di bombardamento, l'ammiraglio Scheer abbia lanciato i suoi Arado per agire come osservatori aerei (proprio come il Prinz Eugen ha fatto un po' di tempo prima quando i suoi tre Arado a/c hanno agito come osservatori aerei come il Prinz Eugen stava bombardando le posizioni sovietiche dentro/intorno a Tukkums/Tuckum, Lettonia)
B.) Qual era il Kennzeichen dell'Arado dell'ammiraglio Scheer, abbattuto dai caccia sovietici? Capisco che il T3+BH, Bordfliegergruppe 196, era il secondo Arado dell'ammiraglio Scheer, e questo condizionatore sembra essere sopravvissuto alla guerra.) Sono disponibili fotografie di questo condizionatore per la revisione/esame?
C.) Cosa si sa dell'abbattimento di questo particolare Arado sull'isola di Saaremaa? Quale aria condizionata sovietica era/era coinvolta?
D.) Quali erano gli obiettivi terrestri dell'Ammiraglio Scheer che gli Arado stavano individuando? (Suppongo che l'Ammiraglio Scheer stesse sparando su posizioni sovietiche vicino alle ultime trincee difensive che i tedeschi avevano nella penisola - quelli erano gli obiettivi primari del Prinz Eugen pochi giorni prima.)

Grazie gentilmente in anticipo per qualsiasi informazione, che può essere resa a mio nome.

Ammiraglio Scheer, Arado Ar 196/A4, Kennzeichen T3+EK

Posta da Arvo L.V. » 12 luglio 2006, 04:06

Nella pubblicazione Squadron/Signal, "German Battleships of World War Two" Warships Number 23 ISBN 0-89747-482-1 2004 nella sezione centrale della tavola a colori (tavole a colori a sinistra), c'è un disegno di un Arado Ar 196 /A4, che trasporta Kennzeichen T3+EK accanto a un disegno dell'ammiraglio Scheer. La pubblicazione tuttavia non mostra fotografie di T3+EK.

Esistono fotografie di Arado Ar 196/A4, Kennzeichen T3+EK? Questo aereo può essere attribuito positivamente come un Bordflugzeug dell'ammiraglio Scheer? E, cosa più importante, il T3+EK potrebbe essere l'aereo abbattuto sull'isola di Saaremaa, in Estonia, nel novembre del 1944?

Grazie gentilmente in anticipo per eventuali sforzi di assistenza relativi a quanto sopra.

Posta da Costante » 27 luglio 2006, 14:50

Ciao Arvo! Sembra che Arado T3+EK sia stato distrutto in precedenza in un incidente aereo.

"Nel pomeriggio del 19 agosto Meendsen-Bohlken tentò di penetrare nella banchisa a nord dell'isola di Uyedinyeniya (a 82°E). Ci riuscì tra due grandi ghiacciai, ma la sera decise che il ghiaccio gli avrebbe impedito di raggiungere lo stretto di Wilkitzky, l'obiettivo finale e l'ingresso al mare di Laptev. Invertendo la rotta, Scheer si districò e incontrò l'U251 che ripristinò e riforniva. L'U-boat riferì che il fumo dell'imbuto dell'incrociatore era stato visibile a miglia di distanza, il che era già notato durante l'incursione nell'Atlantico. Lasciando l'U-Boot, l'ammiraglio Scheer esplorò il bordo meridionale del campo di ghiaccio intorno all'isola di Uyedinyeniya e incontrò un banco non segnato che causò un po' di eccitazione (una sponda di 4¾ di braccia è segnata sulle carte moderne). la nave si spinse più a est, il prezioso aereo rientrò la sera del 20 agosto con la notizia di un convoglio di nove navi guidato da un rompighiaccio a due fumaioli (in realtà Krassin e Lenin).Purtroppo la posizione del convoglio era solo generalmente noto e la nebbia alla fine ha impedito a Scheer di trovarlo. Per quattro giorni infruttuosi, cercò nelle acque desolate, ghiacciate e mal tracciate, a sud-ovest dello stretto di Wilkitzky tra Severnay Zemlya e Capo Chelyuskin sulla terra di Kharitona Laptev. Il suo estremo est era di circa 96°E! Infine, la mattina del 25 agosto, il fedele Arado ('T3 + EK') è precipitato ed è diventato una perdita totale.


Controversia sul bombardamento di Auschwitz: McCloy informa Pehle che il dipartimento della guerra ha vinto l'attentato ad Auschwitz

Mr. John W. Pehle, Direttore Esecutivo
Consiglio per i rifugiati di guerra
Edificio del Dipartimento del Tesoro, Rm. 3414
Washington DC.

Mi riferisco alla sua lettera dell'8 novembre, nella quale ha trasmesso la relazione di due testimoni oculari sui famigerati campi di concentramento e sterminio tedeschi di Auschwitz e Birkenau in Alta Slesia.

Lo Staff Operativo del Dipartimento della Guerra ha preso in attenta considerazione il suo suggerimento di intraprendere il bombardamento di questi campi. In considerazione di tale proposta sono stati evidenziati i seguenti punti:

un. La distruzione positiva di questi campi richiederebbe bombardamenti di precisione, impiegando bombardamenti pesanti o medi, o attacchi da parte di aerei a bassa quota o da bombardamento in picchiata, preferibilmente quest'ultimo.

B. L'obiettivo è oltre la portata massima di bombardamenti medi, bombardieri in picchiata e cacciabombardieri situati nel Regno Unito, in Francia o in Italia.

C. L'uso di bombardamenti pesanti dalle basi del Regno Unito richiederebbe un pericoloso volo di andata e ritorno senza scorta di circa 2.000 miglia sul territorio nemico.

D. Nell'attuale fase critica della guerra in Europa, le nostre forze aeree strategiche sono impegnate nella distruzione di sistemi di obiettivi industriali vitali per il potenziale di guerra in diminuzione del nemico, da cui non dovrebbero essere dirottate. La soluzione positiva a questo problema è la prima vittoria possibile sulla Germania, per la quale dovremmo impiegare tutti i nostri mezzi.

e. Questo caso non è affatto parallelo alla missione di Amiens a causa dell'ubicazione dei campi di concentramento e sterminio e delle conseguenti difficoltà incontrate nel tentativo di eseguire il bombardamento proposto.

Sulla base di quanto sopra, nonché dell'effetto più incerto, se non pericoloso, che un simile bombardamento avrebbe sull'oggetto da raggiungere, il Dipartimento della Guerra ha ritenuto di non dover, almeno per il momento, intraprendere tali operazioni.

So che sei stato riluttante a esercitare questa attività sul Dipartimento della Guerra. Tuttavia, siamo stati fortemente sollecitati da altri ambienti e abbiamo preso la migliore opinione militare sulla sua fattibilità, e riteniamo che la conclusione di cui sopra sia valida.

Cordiali saluti,

John McCloy
Sottosegretario alla Guerra

Scarica la nostra app mobile per l'accesso in movimento alla Biblioteca Virtuale Ebraica


Referat & citat = Storia contemporanea europea e politica: * Raoul Wallenberg

————————————————————————–
(102.): LA SVENSKA DAGBLADET (SvD) : 1944, 5 novembre: « GLI SVEDESI A BUDAPEST SONO SALVI: »
———————————————————————-
SvD: – – – » La legazione svedese a Budapest, era stato in contatto su Berlino, dal momento che le linee telefoniche sono interrotte proprio ora. » (Viene pubblicato un elenco delle località presenti e note:) (*Ma qui non viene menzionato Raoul Wallenberg, né il segretario Lars Berg, né Yngve Ekmark, console, la sezione B.)
———————————————————————-
La SvD 21 ottobre 1944 : » I primi svedesi in arrivo da Budapest. »
———————————————————————-
SvD: » ioNella legazione rimanente: il ministro, inviato Ivan Danielsson, l'addetto P.J. V. Anger con la famiglia, il lettore Valdemar Langlet, gli impiegati D. von Mezey, Göte Carlsson e le dattilografe Birgit Brulin e Margareta Bauer. »- – –
————————————————————————–
Ivan DANIELSON: Pro-tedesco, antisovietico, png, due volte/Spagna 1937/Egitto, 1942. (C. McKay)
————————————————————————–
Laszlo ALMASY:

« Il paziente inglese », implicato nello spionaggio egiziano dell'Abwehr, 1942, dove Craig McKay, menzionato, sia Danielsson che Almasy. Arrivato nel 1944 a Budapest, e grazie alla triologia di K.Schandl, Almasy, forse incontrò Wallenberg a Budapest. Schandl afferma che Almasy, un pilota ungherese, è stato "ordinato" a collaborare con l'Afrika Corps tedesco, 1942, (Asse) ed è stato doppio agente, MI6 in Turchia, 1943.

Ha salvato alcuni ebrei, a Budapest, nascondendoli nel suo appartamento, un ungherese, campione olimpico di scherma, procurandosi passaporti svedesi e portandoli in una delle case sicure di Wallenberg. Viveva in Miklos Horthy Ave., n. 29., (*oggi Bela Bartok Ave.) adiacente al Gellert Hotel. Dieci minuti a piedi dalla legazione svedese./* Fonte: K. Schandl.
———————————————————————-
Per RABBIA: segretario : l'ufficio C/pro-USA, (* fonte: gennaio Bergman 2014)
———————————————————————-
Lars BERG: Segretario.
———————————————————————-
Göte CARLSSON: impiegato: Visto come antisovietico, come console Yngve EKMARK./(SvD 1991)
———————————————————————-
Tenente colonnello Harry WESTER : addetto militare, addetto militare filotedesco, antisovietico.
———————————————————————-
Hermann GROSHEIM-KRISKO: ovviamente non è menzionato qui, alias « Henry Thomsen » . La sezione B, Fremde Heere Ost/Abwehr /Gehlen, Deutsche Wirtschafts-organisations. (saccheggio) Probabilmente sapevano, i Gross-nazisti: Otto Braun/ Agente tedesco dal 1930 in Ungheria, e AA/Hermann Neubacher, funzionari tedeschi sui Balcani, ma nessuno ha affermato questa, ovvia possibilità.
———————————————————————-
Margareta BAUER:
Studi universitari di Lund, reclutati presso l'ufficio C, da *Gunnar Jarring (fonte: Jan Berg-man 2014) il noto diplomatico svedese, anche lui reclutato da Helmut Ternberg, 1940 (Memorie stridenti). Il padre di Bauer, dottore, prob. da circoli di destra/conservatori.

Margareta Bauer conosceva l'uomo.dir. Tor Olsson a Berlino, nel Barnängens AB , 1939, di proprietà di Harald Nordenson (*a destra, industriale filo-tedesco,/c-party di Raoul ospite, 1943). Ha servito lì nella legazione svedese, Berlino e Warzaw, e (molto) più tardi, nel dopoguerra, ha sposato Tor Olsson.

(La legazione di Warzaw, 26 agosto 1939: « – – -La signorina Bauer era diventata un po' scema, non sembra della roba giusta. Ieri devo all'ultimo minuto, scongiurando che lei abbia inviato la chiave-enclair, insieme al telegramma cifrato. Che errore, un disastro, senza dubbio! Contatteremo (a Stoccolma/UD) e chiederemo alla Sig.ra Eriksson, invece, quando arriverà, manderemo la Sig.ra Bauer, a casa.- – – » / Fonte: Diario di Sven Grafström: (1989).

(*Carl Petersen/ in seguito capo dell'ufficio militare C, fu allora addetto militare, a Berlino, e fece atroci espressioni antisemite, a causa del diario di Grafström.)
———————————————————————
Birgit BRULIN:
Suo padre , Herman Brulin, era filo-tedesco, storico, (KarlXII) grad. archivista, ha scritto una volta dentro Nordische Aufseher, /Nordische Gesellschaft, e nel periodico dei partiti di destra, « Tidskrift di Svensk ", insieme a Elis Hastad, (che sollevò il caso Wallenberg /1946 parlamento) ed ex leader del partito Gösta Bagge. La signora Brulin ha sposato l'ungherese Bela Galantai, (1910-1962) nel dopoguerra, ingegnere presso l'industria Gamma, produttore di difesa.
———————————————————————-
Valdemar LANGLET: un uomo di estrema destra, dal 1918, filo-tedesco. (vedi i miei commenti precedenti)
———————————————————————-
» SvD/Altre persone sono: la proprietaria: contessa Stella Andrassy (nata Kuylen-stierna) Sig.ra Clarisse von Bayer-Krucsay, moglie del defunto console generale svedese, von Bayer-Krucsay, suo figlio e sua moglie Sixten e Edit von Bayer. »
————————————————————————-
Stella ANDRASSY: (nata Kuylenstierna),
Sposato nel 1919, un conte ungherese, Emmerich (Imre) Andrassy, ​​addetto militare, in Svezia, e vissuto in Ungheria, naturalizzato, in grandi tenute. 1944, devono fuggire, in Occidente, a Budapest, Bajza Utca. e poi in Austria e negli Stati Uniti. Ha pubblicato il libro: Pustan brinner (1948) sulla fuga della famiglia.

(* In una lettera all'Aftonbladet,(AB) 16 febbraio 1951, Maggiore von Dardel e Rudolph Philipp, Yngve Schartau, ha respinto l'affermazione di Stella Andrassy nel suo libro: Pustan brinner, (publ. 1948), « – che Raoul Wallenberg probabilmente 1945, arrivò da Budapest, a Sopron, dove avrebbe dovuto incontrare le forze americane/britanniche, poiché il primo era il suo datore di lavoro. » – – – Questo è stato controproducente, a causa della lettera, come soprone era l'ungherese Arrow Cross governo's sede centrale, dal dicembre 1944, e che il comitato Wall-enberg, aveva altre notizie migliori e confermate del suo destino. « )
———————————————————————-
La signora Margit Collinder, ex moglie del professor Björn Collinder.
Ingegnere Evald (Henry?) Fogelström,(prob. Elektro-invest/ASEA Jugoslavia/Subotica.) »
———————————————————————-
Sven Mauritz KARLSSON:
Dir. che rappresentano le industrie JUNGNER. Prodotto materiale difensivo per Svezia/Ungern. Binocoli, dispositivi di puntamento aereo, telemetri, batterie, (NIFE) in tutto, circa 47 prodotti per la difesa svedese.
———————————————————————-
Bertil HALLSTRÖM:
(dir.man.) (b.04.) STAB, 1928, Budafok, Ungheria 1939, (DZZ-Zagabria), 1941, STAB (M/Magyar altalanos Gyufaipari RT =(MAGIRT), 1944. (primo matrimonio :(1934 -49): Signora Silvia Valvenau: (b.13)

www/ : – – -Silvia Valvenau: « Russische Flieger bombardieren die Donaustadt, deutsche Truppen rücken ein, «um Ungarn vor der herannahenden Sowjetarmee zu schützen». Eine Bombe fliegt in den Obstgarten ihrer Villa. Das Leben wird hässlich. Mit dem schwedischen Gesandten Raoul Wallenberg besucht sie ein paarmal Transportzüge deportierter Juden am Bahnhof: « Wir steckten den armen Menschen Brot, Kekse und Zigaretten durch die Schlitze.» Dann rettet sie sich selber in den Westen. »- – –
———————————————————————-
Viktor Langhard (Grad. agricoltura) (Agronom) con figlio, repr. Weibull.
Ragnar Lundmark, uomo d'affari
Clemens Heintges: (Prob. ingegnere meccanico)
———————————————————————-
Eduard Max: figlio ENGESTRÖM: Proprietario dell'immobile:
Juris dr: Edvard Engeström era stato dichiarato fallito, in Svezia, nel luglio 1931, ed era stato ufficialmente invitato, allora da Stoccolma, a contattare l'avvocato incaricato.

(SvD.) Ma 1945 è tornato 12 settembre, in Svezia, raccontando di aver viaggiato in macchina attraverso l'Ungheria, e in aereo da Praga. Si diceva che Engeström fosse impegnato a liquidare la tenuta di sua moglie Ilona, ​​Moszgo. Le sue due figlie Astrid e Ilona (Illy) erano poi rimaste per tutto il 1945 in Svezia. Astrid sposò Etienne (Antal?) Bolza, 1948, e Ilona, ​​(a Stigtomta) sposò István von Ujfalussy, (laureato in agricoltura): a Stoccolma, 1947, Enge-ström/Biedermann e Turony, in presenza di Graf Felix von Luckner, (sposato con la sorella di Engeström, Ingeborg), e un segretario di legazione brasiliana. (vedi anche McKay. Estratti…
———————————————————————-
la signora Ebba Imre, moglie del professore di oftamologia: il professor Imre.
La signora Elsa Fargo, sig. Arne Johansson, sig. Hjalmar Edbjörn, (ingegnere) sig. Ernst Elgerus.
Sig.ra Katarina Hartman, Frida Lustig, Eva Österberg, Hjördis Maria Settergren,
Signor Björn Fenvi, Kjell Fenvi:
————————————————————————
Nuove cittadinanze svedesi:
————————————————————————
Sig.ra Margit Benes: (proprietaria)
Sig.ra Gisela och Lilly Benkö,
Sig.ra Eva och Alice Eismann,
Mr Bela Galantai
La signora Janka Miklos.
Mrs Elisabeth Sandor, och Mr Ladislaus Else, Peter Alex, Turai.
————————————————————————–
Bela GALANTAY :
Ingegnere, le industrie GAMMA. (Fidanzato di Birgit Brulin, sposato nel dopoguerra in Svezia.)

Questa industria, ha prodotto defencemateriel in Svezia, in collaborazione con l'Arenco AB /(Juhasz) AB. L'industria Gamma è stata fin dagli anni '30 profondamente coinvolta nell'industria della difesa svedese, con dispositivi di puntamento avanzati per l'artiglieria antiaerea, i brevetti Gamma-Juhasz. (Forse il Bofors AB, quindi nella Wallenbergsphere.) (Gamma Fein-mechanische & Optische Werke Ungarn/Budapest). Produsse anche radio, bussole, teodoliti.

(Il codice tedesco della Wehrmacht per i prodotti Gamma era « kwc »: ogni produttore di difesa tedesco aveva un codice stampato, probabilmente da non identificare per scopi di intelligence. Questo non è (!) per dire che Galantay era lavorando in qualche sezione della produzione di difesa, o qualsiasi altra speculazione.
———————————————————————-
CONCLUSIONI:
———————————————————————-
In questo elenco nella Svenska Dagbladet, 5 novembre 1944, Raoul Wallenberg, non è stato menzionato, (come Berg, Ekmark) ma altri svedesi di forse interessi, per i servizi segreti sovietici. (*Wallenberg era stato menzionato in pubblico prima, nel 1944, dalla stampa/media svedesi sulla sua missione di salvataggio?) Il personale della legazione sembra filo-tedesco, dappertutto, non insolito nel corpo diplomatico, in quegli anni.

(*Helene Carlbäck, lo storico ha affermato che i russi vedevano la legazione svedese, principalmente assistita, non solo ebrei, ma anche ungheresi, tedeschi, italiani, nazisti, immigrati « Whiterussian », rifugiati durante l'autunno del 1944, ondate provenienti dalla Romania e dall'Ungheria, per evitare di essere catturati dall'offensiva dell'Armata Rossa./DN (1991)
————————————————————————
(5 novembre 1944 : L'Unione Sovietica ha rifiutato di accettare l'offerta della Svizzera di stabilire relazioni diplomatiche. Il ministero degli Esteri svedese se ne è accorto e ha forse tratto delle conclusioni? )
————————————————————————
Edvard Engeström, McKay reclami relativi alle armi: (1.) Bofors AB. Dir. Sven Mauritz Karlsson ha rappresentato: (2.) Industrie Jungner svedesi, produttori della difesa e Bela Galantay, ingegnere in (3.) le industrie Gamma (Budapest/Juhasz bros.) dagli anni '30 (Galantay avrebbe potuto rappresentare la Gamma, sconosciuta), poi nella produzione della difesa svedese (Arenco), dai primi anni '30. (* Giorgio Vogl, un rifugiato dalla Cecoslovacchia 1939, in Svezia, specializzato in ottica, per l'industria della difesa, ha servito la sua vita, all'interno delle industrie Jungner.)

(1945: Il giornale comunista Norrskensflamman, aggiunse un nome alla lista degli svedesi di Budapest: Mr Margel, forse ungherese, ”accusando i russi del saccheggio generale di Buda-pest, e anche da lui, molti tappeti persiani, e due milioni di franchi svizzeri, ma il giornale aggiunge: ” Quelli persone che lo hanno incontrato fino a due anni fa, a Budapest, certificano, allora non aveva ’non una maglietta” e nessun valore. (Fonte sconosciuta.)


1944 Storia della cultura pop, curiosità e curiosità

Primi, invenzioni e meraviglie:
Il primo numero di Rivista di eventi umani è stato pubblicato a Washington, D.C.

Viene costituito lo United Negro College Fund.

Il New York Times non menzionò la parola ‘pizza fino al’ 1944, 40 anni dopo che la prima pizzeria arrivò a New York City.

La versione teatrale originale di The Glass Menagerie di Tennessee Williams è stata presentata in anteprima a Chicago.

Florence Foster Jenkins ha tenuto un recital alla Carnegie Hall.

Notizie sulla cultura pop:
Nel 1944, Mary Babnik Brown divenne la prima donna a usare i suoi capelli come mirino per i mirini degli aerei militari. I capelli dovevano soddisfare criteri rigorosi come essere biondi, lunghi oltre 22 pollici e non essere mai stati trattati con prodotti chimici o ferri da stiro caldi.

Hitler diede l'ordine di distruggere Parigi alla vigilia della liberazione alleata nel 1944, ma il generale nazista tedesco Dietrich von Choltitz (al comando) ignorò deliberatamente l'ordine. Il francese Pierre Taittinger probabilmente lo ha convinto a non dare l'ordine.

Le Olimpiadi estive del 1944, in programma a Londra (insieme alle Olimpiadi invernali di febbraio in programma a Cortina d'Ampezzo in Italia), furono sospese a causa della seconda guerra mondiale.

Baseball Legend Jackie Robinson was once ordered to move to the back of a bus while in uniform. Robinson refused and received a court-martial. An army court found that Robinson was completely within his rights, and fully acquitted the future baseball star.

Big Band composer/musician Glenn Miller went missing in action over the English Channel in 1944 and no trace of him has ever been found.

In 1944, Russia captured an American B-29 bomber. Stalin demanded exact clones be made for the Russian air force. A small hole was found on the left wing of the captured aircraft as a result of a manufacturing mistake. All Russian TU-4 bombers included the unnecessary hole in the left wing. #copycat

The term ‘Gaslighting’ comes from a 1938 play and a 1944 movie called Gas Light.

Hans Asperger published his paper on Asperger syndrome. He later said “It seems that for success in science and art, a dash of autism is essential. The necessary ingredient may be an ability to turn away from the everyday world, to rethink a subject with originality so as to create in new untrodden ways.”

The US and the USSR’s only direct military confrontation happened in October 1944, over the Serbian town of Niš, Serbia. It is considered top secret by both governments, and the exact number of casualties is unknown.

The cause of Celiac (Coeliac) Disease, the intolerance to gluten, was discovered during the Dutch famine of 1944 when wheat was scarce.

A crossword puzzle was printed in Il Daily Telegraph with some answers containing D-Day operation “code names”, which sent MI-5 into a panic thinking their invasion plans had been discovered. The code words included: Utah, Neptune, Omaha, Mulberry, and Overlord.

The New York Dodgers, Giants, and Yankees played a “tri-cornered game,” which consisted of all three teams competing against each other and rotating between fielding, batting, and resting.

The Disasters:
Over 100 children died among the 167 deaths in The Hartford Circus Fire, one of the worst fire disasters in the history of the United States.

Cleveland East Ohio Gas Explosion: An above-ground natural gas storage tank began to leak. The gas eventually made its way into the sewers of Cleveland and ignited, blowing manhole covers miles away and shooting flames up through the plumbing of homes. 130 people were killed.

Popular Quotes:
“You know how to whistle, don’t you, Steve? You just put your lips together and blow”
– Lauren Bacall, in To Have and to Have Not

“Only you can prevent forest fires”
– United States Forest Service


Panther ausf. A in Alsace November 1944

Posta da vinc62 » 09 Aug 2013, 08:28

Ten years ago, I went in a small town in Alsace called Obenheim, south of Strasbourg. There was a Panther barrel scelled on a little wall, and there was also a board on which it was written that this Panther wa destroyed in Obenheim on the 30 November 1944.

Recently, i've read on the french site http://www.lyceelyautey.org/marocomb/pl . apo_page=1 that there were at least 2 Panthers destroyed in the nearby town of Gerstheim, by the French 2ème Division Blindée in the same period. After some researches, one told me that the unit which the Panthers belonged to was probably the Panzer-Brigade 106 Feldherrnhalle.

Does anyone can confirm this ? Is it possible for someone to post a list of the german units involved in the battles of Obenheim and Gerstheim ?

I try to put photos of these Panthers.

Re: Panther ausf. A in Alsace November 1944

Posta da uli » 09 Aug 2013, 18:30

The second Panther at Gerstheim ?

I think PzBrig 106 was the only unit with Panthers in November 1944 near Gerstheim

The unit history of 106 surrvied the war. The book "Die Panzerbrigade 106 FHH - (Feldherrnhalle) Eine Dokumentation über den Einsatz im Westen vom Juli 1944 - Mai 1945" by Friedrich Bruns is sometimes available on amazon for some Euros.

Re: Panther ausf. A in Alsace November 1944

Posta da vinc62 » 09 Aug 2013, 20:48

thank you for your infos and for your link. I'm sorry, but I don't speak german, so, is the Bruns' book available in english ?

I see you live in Germany. I've been to this country several times, once in 1994 and frequently between 2001 and 2004. In fact, I've lived in Strasbourg. In 1994 i've visited Aachen, it's a beautiful city. In the 2000's, I liked to walk in the Schwartzwald towards Offenburg, Lahr-im-Schwartzwald. I've been also in Stuttgart, also a beautiful city. The german landscapes that i've seen are very great !


Operazione torcia

Operation Torch was the name given to the Allied invasion of French North Africa in November 1942. Operation Torch was the first time the British and Americans had jointly worked on an invasion plan together.

Stalin’s Russia had been pressing the Allies to start a new front against the Germans in the western sector of the war in Europe. In 1942, the British did not feel strong enough to attack Germany via France but the victory at El Alamein in November 1942 was a great stimulus to the Allies to attack the Axis forces in North Africa. Though American military commanders were confident about a successful landing in France, the British got their way when Roosevelt supported Churchill’s request that the Allies prepare for the French North African option.

From North Africa, the plan was to invade Sicily and then on to mainland Italy and move up the so-called “soft underbelly” of Europe. Victory in the region would also do a great deal to clear the Mediterranean Sea of Axis shipping and leave it more free for the Allies to use.

The Allies planned to invade Morocco and Algeria. Both these countries were under the nominal rule of Vichy France. As the Vichy government in France was seen by the Allies to be in collaboration with Nazi Germany, both North African states were considered to be legitimate targets.

There were about 60,000 French troops in Morocco with a small naval fleet based at Casablanca. Rather than fight the French, plans were made to gain the cooperation of the French army. General Eisenhower was given command of Operation Torch and in the planning phase he set up his headquarters in Gibraltar.

An American consul based in Algiers – Robert Daniel Murphy – was tasked with sounding out how cooperative the French army would be. On October 21st 1942, a senior American general, Mark Clark, was sent by submarine to Cherchell to meet with senior French army officers based in French North Africa.

The key to Torch was a successful amphibious landing. Three landing sites were chosen – Casablanca, Oran and Algiers.

The Western Task Force was to land near Casablanca at Safi, Rabat and Mehdia and Major-General George Patton commanded it. 35,000 troops were in this task force.

The Central Task Force was to land at Oran. It was commanded by Major-General Lloyd Fredendall. 18,500 troops were in this task force.

The Eastern Task Force was to land at Algiers and General Ryder commanded it. 20,000 troops were in this task force.

The landings started before daybreak on November 8th. There was no preliminary air or naval bombardment as the Allies hoped that the French based at the three landing zones would not resist the landings. French coastal batteries did fire at transport ships but Allied naval gunfire retaliated. However, French sniper fire proved more difficult to resolve. Carrier-based planes were needed at the landing beaches to deal with the unexpected and unwanted French resistance.

The resistance put up by the French was more an inconvenience as opposed to a major military problem. The key target for Patton was the capture of Casablanca. This he achieved on November 10th when he took the city unopposed, just two days after landing.

One problem faced at Oran was the fact that the beach had not been suitably investigated by those who wished to land 18,500 men on it and a sizeable amount of equipment. The landing crafts found that the water was unusually shallow and damage was caused to some of the landing craft. Such mistakes were learned from and taken into account for the landings at D-Day in June 1944.

At Oran some ships from the French Navy attempted to attack the Allied invasion fleet but were sunk or driven ashore. French troops at Oran finally surrendered on November 9th after their positions were attacked by gunfire from a British battleship.

Operation Torch also saw the first large scale American airborne drop when the US 509th Parachute Regiment captured two airfields near Oran.

The landing at Algiers was aided by an attempted coup within the city by pro-Allied forces. Therefore, the Vichy government in Algiers was more concerned with putting down this coup than with countering the Allies landing on the beaches. By 18.00, the city had surrendered to the Allies.

The landings at all three beaches were highly successful. French resistance had been minimal as were Allied casualties. After consolidating their forces, the Allies moved out into Tunisia. After Montgomery’s success at El Alamein, the Afrika Korps was in retreat. However, the further it moved west from El Alamein, the nearer it got to the recently landed Allied troops.

Though damaged, the Afrika Korps was still a potent fighting force as the Allies found out at Faid Pass and at the Kasserine Pass. However, the might of two advancing Allied armies meant that it was trapped and on May 7th, 1943, the Afrika Korps surrendered. Whether the surrender would have come about so quickly without the success of Operation Torch is open to question.


When did Germans know the war was lost?

Posta da CJK1990 » 19 May 2010, 00:38

Re: When did Germans know the war was lost?

Posta da Svetlana Karlin » 19 May 2010, 03:40

It seems the doubts started to appear among the Wehrmacht soldiers in winter 1942/43 (Battle of Stalingrad).
By summer of 1944 the skepticism about the chances of Germany winning the war became widespread.

Gunther K. Koschorrek wrote in his book, "Blood Red Snow. The Memoirs of a German Soldier on the Eastern Front":

Wounded in December 1942, the author was put on a hospital train together with several soldiers flown out of the encircled 6th Army at Stalingrad.

"One soldier with a bandage round his head, and who only can see out of one eye, ridicules the latest Army radio report, which plays down the disaster in Stalingrad and refers to the defeat of the Sixth Army in a highly stylised propaganda report about the willingness of the German soldier to make a heroic stand."

Still, the author noted that the few acquaintances back home in Insterbrug, who questioned him about the Eastern Front, did not believe the information about the dampening morale of the German troops there.

The other memoir, "A Mind in Prison" by Bruno Manz, stated that in June 1944 the public was already losing faith in the Nazi leadership:

The author was on a home leave in June 1944. He served in Finland, which was a relatively quiet area compared to the the Eastern front.

"As I was reentering my railcar, I overheard the conversation of two officers. They used an expression I had never heard before, but would hear with increasing frequency in the months ahead, particularly after the war. It was Gröfaz, a sardonic acronym for Grösser Feldherr aller Zeiten (greatest military genius of all times). At the time I did not understand its meaning, much less its ridicule, but I had the uneasy feeling that it was an unflattering nickname for Hitler. After the war I learned that it was used mainly by disillusioned officers and other people, who as far as information was concerned, were more privileged than I was."

In the same chapter the author noted that his civilian father, an eager Nazi, was depressed about the war developments, but still hoped for the situation to reverse itself.

Based on this and other wartime memoirs and personal accounts, it seems that doubts about the war outcome were likely to start developing after the Battle of Stalingrad. When Allies landed in Normandy, the disappointment with Hitler's leadership became common.



Commenti:

  1. Chavivi

    Meraviglioso!

  2. Nalabar

    A tutti i messaggi personali inviati oggi?

  3. Tezilkree

    Ti consiglio di visitare il sito Web, dove ci sono molte informazioni sull'argomento di interesse per te. Non ti pietà di te.

  4. Raynord

    Piccolo zhzhot)))) yyyyyyyyyy



Scrivi un messaggio