Langley AC-3 - Storia

Langley AC-3 - Storia


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Langley
(AC-3: dp. 19,360; 1. 542'; b. 65'; dr. 27'8"; s. 15 k.:cpl.
163; un. 4 4")

Giove (AC-3) è stato fatto scivolare giù il 18 ottobre 1911 da Mare Island Navy Yard, Vallejo, California; varato il 24 agosto 1912; sponsorizzato dalla signora Thomas F. Ruhm; e commissionato (7 aprile 1913, comandante Joseph M. Reeves.

Dopo aver superato con successo le sue prove, la Jupiter, la prima nave a propulsione elettrica della Marina degli Stati Uniti, imbarcò un distaccamento di sottomarini a San Francisco e fece rapporto alla flotta del Pacifico a Mazaltlan, in Messico, il 27 aprile 1914, rafforzando gli Stati Uniti. forza navale sulla costa messicana del Pacifico durante i giorni di tensione della crisi di Vera Cruz. Rimase al largo della costa del Pacifico fino alla sua partenza per Filadelfia, il 10 ottobre. Durante il tragitto la miniera attraversò il Canale di Panama il Columbus Day, la prima nave a transitarvi da ovest a est.

Prima dell'ingresso dell'America nella prima guerra mondiale, navigò nell'Atlantico e nel Golfo del Messico attaccata alla Divisione ausiliaria della flotta atlantica. La nave arrivò a Norfolk il 6 aprile 1917 e, assegnata alla NOTS, interruppe le sue operazioni di rifornimento di carbone con due viaggi cargo in Francia nel giugno 1917 e nel novembre 1918. Tornò a Norfolk il 23 gennaio 1919 da dove salpò per Brest, Francia, l'8 marzo per dovere di carbone nelle acque europee per accelerare il ritorno dei veterani vittoriosi negli Stati Uniti. Dopo aver raggiunto Norfolk il 17 agosto, la nave fu trasferita sulla costa occidentale. La sua conversione in portaerei fu autorizzata l'11 luglio 1919 e salpò per Hampton Roads, Virginia, il 12 dicembre, dove fu dismessa il 24 marzo 1920.

Jupiter è stata convertita nella prima portaerei statunitense presso il Navy Yard, Norfolk, Virginia, per il. scopo di condurre esperimenti nella nuova idea di aviazione marittima, un campo di possibilità illimitate. Il suo nome fu cambiato in Langley il 21 aprile 1920; è stata classificata CV-1 e commissionata il 20 marzo 1922, Comdr. Kenneth Whiting al comando. Le sue statistiche come portaerei sono: CV-1: dp. 11.500; l. v42'; B. 6v', ev.. 65'

dott. 18'11"; s. 15 k.; colt 468; a. 4 5", atto 55 (max.), cl. Langley.

Come prima portaerei della Marina, Langley è stata teatro di numerosi eventi epocali. Il 17 ottobre 1922 il tenente Virgil C. Griffln pilotò il primo aereo, un VE-7-SF, lanciato dai suoi ponti. Sebbene questa non fosse la prima volta che un aereo decollava da una nave, e sebbene Langley non fosse la prima nave con un ponte di volo installato, questo lancio fu di importanza monumentale per la moderna Marina degli Stati Uniti. Nacque l'era delle portaerei introducendo nella Marina Militare quella che sarebbe diventata in futuro l'avanguardia delle sue forze. Con Langley in corso 9 giorni dopo, il tenente comandante. un. deC. Chevalier effettuò il primo atterraggio su un aeromarine. Il 18 novembre il comandante Whiting, ai comandi di una PT, fu il primo aviatore ad essere catapultato dal ponte di una portaerei.

Entro il 15 gennaio 1923 Langley aveva iniziato le operazioni di volo e le prove nei Caraibi per gli atterraggi delle portaerei. A giugno si è recata a Washington, D.C., per dare una dimostrazione in un'esibizione di volo davanti a dignitari civili e militari. È arrivata a Norfolk il 13 giugno e ha iniziato l'addestramento lungo la costa atlantica e caraibica che l'ha portata fino alla fine dell'anno. Nel 1924 Langley partecipò a più manovre ed esposizioni e trascorse l'estate a Norfolk per riparazioni e modifiche. Partì per la costa occidentale alla fine dell'anno e arrivò a San Diego il 29 novembre per unirsi alla flotta da battaglia del Pacifico. Per i successivi 12 anni ha operato al largo della costa della California e alle Hawaii impegnata nell'addestramento delle unità della flotta, nella sperimentazione, nell'addestramento dei piloti e nei problemi della flotta tattica. Il 25 ottobre 1936 entrò nel cantiere navale di Mare Island, in California, per la revisione e la conversione in tender per idrovolanti. Sebbene la sua carriera come portaerei fosse finita, i suoi piloti ben addestrati si dimostrarono preziosi per le successive due portaerei, Lexington (CV-2) e Saratoga (CV-3).

Langley completò la conversione il 26 febbraio 1937 e fu riclassificato AV-3 il 21 aprile. Fu assegnata all'Aircraft Scoutin, g Force e iniziò le sue operazioni di assistenza a Seattle, Sitka, Pearl Harbor e San Diego. Partì per un breve dispiegamento con la flotta atlantica dal 1 febbraio al 10 luglio 1939, quindi salpò per assumere i suoi compiti con la flotta del Pacifico a Manila arrivando il 24 settembre.

Allo scoppio della seconda guerra mondiale, Langley era ancorata al largo di Cavite, nelle Filippine. Partì l'8 dicembre e si diresse a Balikpapan, Borneo e Darv, in Australia, dove arrivò il 1 gennaio 1942. Fino all'11 gennaio Langley aiutò la RAAF nell'esecuzione di pattuglie antisommergibile da Darwin. Fu quindi assegnata alle forze americane-britanniche-olandesi-australiane che si riunivano in Indonesia per sfidare la spinta giapponese in quella direzione. Partì da Freemantle, Australia, il 22 febbraio in convoglio, e lasciò il convoglio 5 giorni dopo per consegnare 32 P-40 a TjilatJap, Java.

La mattina presto del 27 febbraio, Langley si è incontrata con il suo schermo antisommergibile, i cacciatorpediniere Whipple (DD-217) e Edsall (DD-219). Alle 11:40 nove bombardieri bimotori nemici la attaccarono. Il primo e il secondo sciopero giapponese non ebbero successo; ma durante il terzo Langley ha preso cinque colpi. La parte superiore dell'aereo ha preso fuoco, il timone è stato compromesso e la nave ha preso una lista di 10° a sinistra. Incapace di negoziare la stretta bocca del porto di TjilatJap, Langley è morta in acqua mentre l'acqua impetuosa ha allagato i suoi motori principali. Al 1332 fu emanato l'ordine di abbandonare la nave. I cacciatorpediniere di scorta hanno sparato nove proiettili da 4 pollici e due siluri nel vecchio tender per assicurarne l'affondamento. È scesa a circa 75 miglia a sud di Tjilatjap con una perdita di 16.


Base aeronautica di Langley

Base aeronautica di Langley (IATA: LFI, ICAO: KLFI, COPERCHIO FAA: LFI) è una base dell'aeronautica statunitense situata a Hampton, in Virginia, adiacente a Newport News. Fu uno dei trentadue campi di addestramento dell'Air Service istituiti dopo l'ingresso degli Stati Uniti nella prima guerra mondiale nell'aprile 1917. [2]

Il 1 ottobre 2010, la base aerea di Langley è stata unita a Fort Eustis per diventare Joint Base Langley-Eustis. La base è stata istituita in conformità con la legislazione del Congresso che attua le raccomandazioni della Commissione per il riallineamento e la chiusura della base del 2005. La legislazione ordinava il consolidamento delle due strutture che erano vicine, ma installazioni militari separate, in un'unica base comune, una delle 12 formate negli Stati Uniti a seguito della legge.


Langley AC-3 - Storia

UN PO' DI STORIA: USS Langley (AV-3) ". La USS LANGLEY (AV 3) in fiamme e affonda dopo essere stata attaccata dai bombardieri giapponesi a sud di Giava il 27 febbraio 1942. " Contributo di Mahlon K. Miller mkws& #109iller@cox.net [17MAR2001]

UN PO' DI STORIA: ". 27 FEB42: Il tender per idrovolanti Langley, già prima portaerei della US Navy, è stato affondato da un attacco aereo nemico a 74 miglia dalla sua destinazione mentre trasportava 32 AAF P-40 a Tjilatjap, Java. " http:// www.history.navy.mil/branches/avchr5.htm [02JAN2001]

UN PO' DI STORIA: ". Circa 1939 AIRCRAFT SCOUTING FORCE - Contrammiraglio A. B. Cook - MEMPHIS (CL-13) - CAPITANO S. A. Manahan. " Contributo di John Lucas [email protected] [15DEC98]

VP-11 - LCDR F.T. Ward, Jr.
VP-12 - LCDR A.C. Olney, Jr.
VP-13 - LCDR S. H. Ingersoll

PATTUGLIA ALA DUE - Contrammiraglio Arthur L. Bristol

VP-21 - Comandante S. L. LaHache
VP-22 - LCDR W. P. Cogswell
VP-23 - LCDR G. Van Deurs
VP-24 - LCDR D.C. Allen
VP-25 - LCDR A.R. Brady

UN PO' DI STORIA: ". 15SEP37: Langley, prima portaerei della US Navy, è stata distaccata dalla Battle Force e assegnata al Commander Aircraft, Base Force, per il servizio di tender idrovolante. Dopo un breve periodo di operatività, è entrata in il cantiere per la conversione, da cui emerse all'inizio del 1937 con la parte anteriore del suo ponte di volo rimossa." http://www.history.navy.mil/branches/avchr4.htm [02JAN2001]

UN PO' DI STORIA: USS Langley (AV-3) ". La USS LANGLEY (AV 3), vista a San Diego dopo la conversione in tender per idrovolanti nel 1937. " Contributo di Mahlon K. Miller mkwsmi& #108ler@cox.net [17MAR2001]

USS Langley (CV-1, poi AV-3), 1922-1942.

Originariamente USS Jupiter (Collier # 3), 1913-1920

La USS Langley, una portaerei da 11.500 tonnellate, fu convertita dalla miniera di carbone USS Jupiter (Collier # 3) a partire dal 1920. Commissionata nel marzo 1922, Langley fu la prima portaerei della US Navy. Nell'ottobre-novembre 1922, ha lanciato, recuperato e catapultato il suo primo aereo durante le operazioni iniziali nelle aree atlantiche e caraibiche. Trasferito nel Pacifico nel 1924, Langley fu la piattaforma da cui Naval Aviators, guidati dal capitano Joseph M. Reeves, intraprese lo sviluppo di tecniche e tattiche operative delle portaerei essenziali per la vittoria nella seconda guerra mondiale. Sebbene portaerei più nuove, più grandi e più veloci arrivarono nella flotta alla fine degli anni '20, il vecchio "Covered Wagon" rimase una portaerei operativa fino all'ottobre 1936, quando iniziò la conversione in un tender per idrovolanti.

Riclassificato AV-3 dopo il completamento di questo lavoro all'inizio del 1937, Langley fu principalmente impiegata nel Pacifico per il resto dei suoi giorni. Fu inviata in Estremo Oriente nel 1939 ed era ancora lì quando iniziò la Guerra del Pacifico nel dicembre 1941. Durante i primi mesi del conflitto, sostenne pattuglie di idrovolanti e fornì servizi di trasporto aereo. Mentre trasportava combattenti dell'esercito nelle Indie orientali olandesi il 27 febbraio 1942, Langley fu attaccato da aerei giapponesi. Colpita da diverse bombe e invalida, fu affondata dai suoi cacciatorpediniere di scorta

Circa sconosciuto
Riesci a identificare il mese eo l'anno?

UN PO' DI STORIA: USS Langley (AV-3) Contributo di John Lucas [email protected] [01APR2004]

UN PO' DI STORIA: USS Langley (AV-3) ". Guantanamo Bay, Cuba. " Contributo di John Lucas [email protected] [29AUG2003]

Samuel Pierpont Langley, nato nell'agosto 1834 a Roxbury, nel Massachusetts, divenne un distinto astronomo, fisico e pioniere nello sviluppo di velivoli più pesanti dell'aria. Nel 1865 fu assistente all'Harvard Observatory, e in seguito ascoltò un assistente professore di matematica all'Accademia Navale. Nel 1887, come direttore dell'Osservatorio Allegheny, ideò il bolometro e altri apparati scientifici. Nel 1881 organizzò una spedizione di successo a Mount Whitney, Calf. Il professor Langley è stato premiato con lauree di Oxford, Cambridge, Princeton, Yale, tra le altre università. Morì il 27 febbraio 1906 ad Aiken, S.C.

(AC-3 dp. dp. 19.360 l. 542' b. 65' dr. 27'8" s. 15 k. cpl. 163' a. 4 4")

Giove (AC-3) è stato impostato il 18 ottobre 1911 da Mare Island Navy Yard, Vallejo, California, varato il 24 agosto 1912 sponsorizzato dalla signora Thomas F. Ruhm e commissionato il 7 aprile 1913, Comdr. Joseph M. Reeves al comando.

Dopo aver superato con successo le sue prove, Giove, la prima nave a propulsione elettrica della Marina degli Stati Uniti, imbarcò un distaccamento di marine a San Francisco e fece rapporto alla flotta del Pacifico a Mazatlan, in Messico, il 27 aprile 1914, rafforzando la forza navale degli Stati Uniti sulla costa messicana del Pacifico durante i giorni di tensione della crisi di Vera Cruz . Rimase sulla costa del Pacifico fino alla sua partenza per Filadelfia, il 10 ottobre. Durante il viaggio la miniera di carbone attraversò il Canale di Panama il Columbus Day, la prima nave a transitarvi da ovest a est.

Prima dell'ingresso dell'America nella prima guerra mondiale, navigò nell'Atlantico e nel Golfo del Messico attaccata alla Divisione ausiliaria della flotta atlantica. La nave arrivò a Norfolk il 6 aprile 1917 e, assegnata alla NOTS, interruppe le sue operazioni di rifornimento di carbone con due viaggi cargo in Francia nel giugno 1917 e nel novembre 19018. Tornò a Norfolk il 23 gennaio 1919 da dove salpò per Brest, Francia, l'8 marzo per dovere di carbone nelle acque europee per accelerare il ritorno dei veterani vittoriosi negli Stati Uniti. Dopo aver raggiunto Norfolk il 17 agosto, la nave fu trasferita sulla costa occidentale. La sua conversione in portaerei fu autorizzata l'11 luglio 1919 e salpò per Hampton Roads, Virginia, il 12 dicembre, dove fu dismessa il 24 marzo 1920.

Giove è stata convertita nella prima portaerei degli Stati Uniti presso il Navy Yard, Norfolk, Virginia, allo scopo di condurre esperimenti nella nuova idea di aviazione marittima, un campo di possibilità illimitate. Il suo nome è stato cambiato in Langley 21 aprile 1920 fu riclassificata CV-1 e rimessa in servizio il 20 marzo 1922, Comdr. Kenneth Whiting al comando. Le sue statistiche come portaerei sono: CV-1 dp. 11.500 litri. 542' b. 65' ew. 65' dott. 18'11's. 1 5k. cpl. 468 a. 4 5", ca. 55 (max.) cl. Langley.

Come prima portaerei della Marina, Langley fu teatro di numerosi eventi epocali. Il 17 ottobre 1922 il tenente Virgil C. Griffin pilotò il primo aereo, un VE-7-SF, lanciato dai suoi ponti. Anche se non era la prima volta che un aeroplano decollava da una nave, e anche se... Langley non fu la prima nave con un ponte di volo installato, questo varo fu di importanza monumentale per la moderna Marina degli Stati Uniti. Nacque l'era delle portaerei introducendo nella Marina quella che sarebbe diventata in futuro l'avanguardia delle sue forze. Insieme a Langley in corso 9 giorni dopo, il tenente Comdr. G.DeC. Chevalier effettuò il primo atterraggio su un aeromarine. Il 18 novembre il comandante Whiting, ai comandi di una PT, fu il primo aviatore ad essere catapultato dal ponte di una portaerei.

Entro il 15 gennaio 1923 Langley aveva iniziato le operazioni di volo e le prove nei Caraibi per gli atterraggi delle portaerei. A giugno si è recata a Washington D.C. per dare una dimostrazione in un'esibizione di volo davanti a dignitari civili e militari. È arrivata a Norfolk il 13 giugno e ha iniziato l'addestramento lungo la costa atlantica e caraibica che l'ha portata fino alla fine dell'anno. Nel 1924 Langley partecipò a più manovre ed esibizioni e trascorse l'estate a Norfolk per riparazioni e modifiche. Partì per la costa occidentale alla fine dell'anno e arrivò a San Diego il 29 novembre per unirsi alla flotta da battaglia del Pacifico. Per i successivi 12 anni ha operato al largo della costa della California e alle Hawaii impegnata nell'addestramento delle unità della flotta, nella sperimentazione, nell'addestramento dei piloti e nei problemi della flotta tattica. Il 25 ottobre 1935 entrò nel cantiere navale di Mare Island, in California, per la revisione e la conversione in tender per idrovolanti. Sebbene la sua carriera come portaerei fosse finita, i suoi piloti ben addestrati si dimostrarono preziosi per le due successive portaerei, Lexington (CV-2) e Saratoga (CV-3).

Langley conversione completata il 26 febbraio 1937 e riclassificata AV-3 il 21 aprile. Fu assegnata all'Aircraft Scouting Force e iniziò le sue operazioni di assistenza a Seattle, Sitka, Pearl Harbor e San Diego. Partì per un breve dispiegamento con la flotta atlantica dal 1 febbraio al 10 luglio 1939, quindi salpò per assumere i suoi compiti con la flotta del Pacifico a Manila arrivando il 24 settembre.

Allo scoppio della seconda guerra mondiale, Langley era ancorato al largo di Cavite, nelle Filippine. Partì l'8 dicembre e proseguì per Balikpapan, Borneo, e Darwin, in Australia, dove arrivò il 1 gennaio 1942. Fino all'11 gennaio Langley ha assistito la RAAF nell'esecuzione di pattuglie antisommergibile da Darwin. Fu quindi assegnata alle forze americane-britanniche-olandesi-australiane che si riunivano in Indonesia per sfidare la spinta giapponese in quella direzione. Partì da Freemantle, in Australia, il 22 febbraio in convoglio, e lasciò il convoglio 5 giorni dopo per consegnare 32 P-40 a Tjilatjap, Java.

La mattina presto del 27 febbraio, Langley incontro con il suo schermo antisommergibile, cacciatorpediniere Whipple (DD-217) e Edsall (DD-219). Alle 11:40 nove bombardieri bimotori nemici la attaccarono. Il primo e il secondo sciopero giapponese non hanno avuto successo, ma durante il terzo Langley ha preso cinque colpi. La parte superiore dell'aereo ha preso fuoco, il timone è stato compromesso e la nave ha preso una lista di 10 gradi in porto. Incapace di negoziare la stretta bocca del porto di Tjilatjap, Langley è morto nell'acqua mentre l'acqua in piena ha allagato i suoi motori principali. Al 1332 fu emanato l'ordine di abbandonare la nave. I cacciatorpediniere di scorta hanno sparato nove proiettili da 4 pollici e due siluri nel vecchio tender per assicurarne l'affondamento. È scesa a circa 75 miglia a sud di Tjilatjap con una perdita di 16.


Langley AC-3 - Storia

Cos'è il Corpo dei cadetti navali degli Stati Uniti?

Il nostro programma junior, il Navy League Cadet Corps, è per i giovani dai 10 ai 13 anni. Il nostro programma senior, il Naval Sea Cadet Corps, è per i giovani dai 13 anni fino al completamento della scuola superiore. Ad ogni livello, i cadetti sono guidati da adulti impegnati e leader tra pari.

I cadetti del mare si addestrano a bordo delle navi della Marina Militare e della Guardia Costiera e sulle attività a terra. Sono autorizzati dal Segretario della Marina (SECNAV) a indossare le uniformi della Marina degli Stati Uniti opportunamente contrassegnate con le insegne del Naval Sea Cadet Corps. Ci sono oltre 400 unità in funzione e si trovano in quasi tutti gli stati dell'Unione, inclusi Guam e Porto Rico. Partecipano oltre 9000 giovani americani. Il Naval Sea Cadet Corps offre pari opportunità di partecipazione a tutti i giovani americani senza riguardo a razza, colore, religione o sesso.

Il supporto ufficiale dell'USNSCC da parte della Marina è promulgato in OPNAVINST 5760.5D. Comandante, Naval Recruiting Command è responsabile del coordinamento del supporto della Marina degli Stati Uniti all'NSCC. Il Naval Sea Cadet Corps è stato anche designato dalla United States Coast Guard come il loro principale programma giovanile di supporto ufficiale dell'USNSCC è delineato nel manuale per gli affari esterni dell'USCG COMDTINST M5700.13.
Torna in cima

Per i genitori

Una panoramica completa per Genitori e Guardiani dei potenziali cadetti è disponibile cliccando qui. Puoi anche scaricare il Manuale per i genitori, una guida per i genitori durante il coinvolgimento dei loro figli con
il Corpo dei cadetti navali degli Stati Uniti.
Torna in cima

Quali sono i requisiti per l'adesione?

I potenziali cadetti devono essere liberi da droghe, alcol e gang mentre frequentano la scuola a tempo pieno, non sposati, avere il consenso dei genitori e possedere un buon carattere morale oltre ad essere interessati al programma. I cadetti devono essere preparati a partecipare e partecipare a esercitazioni mensili ed eventi speciali.
Torna in cima

La formazione Sea Cadet sminuirà i compiti scolastici?

Non probabile. Molti cadetti hanno molteplici attività extrascolastiche come sport e club. La maggior parte dei nostri cadetti sono studenti con le migliori prestazioni nelle rispettive scuole. Il nostro Squadrone si riunisce il secondo e il quarto sabato di ogni mese durante l'anno scolastico. L'allenamento fuori casa viene solitamente svolto solo durante i periodi di vacanza. Gli allenamenti in trasferta durano dai 5 ai 14 giorni.

Il programma Sea Cadet enfatizza l'autodisciplina e non è raro che i genitori aumentino i voti a seguito della partecipazione al programma Sea Cadet.
Torna in cima

Cosa imparerai come cadetto del mare?

I cadetti del mare studiano un'ampia gamma di materie. Alcuni sono progettati per aiutarli a diventare cittadini migliori. Studiano la storia navale, i costumi e le tradizioni, la marineria, la navigazione e materie simili, che migliorerebbero le loro possibilità di successo, qualora decidessero di unirsi ai servizi marittimi. Non c'è obbligo di prendere in considerazione il servizio militare per qualsiasi cadetto che partecipa. Il Jupiter/Langley Squadron si concentra sull'aviazione navale e sulle relative carriere.

Durante tutto l'anno, i cadetti si incontrano regolarmente per attività con un'unità locale. Durante le vacanze scolastiche, i cadetti hanno l'opportunità di
partecipare a eventi di formazione in tutto il paese. Offriamo programmi in aree come l'aviazione, la formazione sul campo e medica, lo sviluppo della leadership, la scienza della polizia militare, le immersioni subacquee, la marineria, il fotogiornalismo e la vela. I cadetti si allenano a bordo delle navi della Marina e della Guardia costiera degli Stati Uniti e possono incontrare i cadetti del mare di tutto il mondo nel nostro programma di scambio internazionale. L'US Naval Sea Cadet Corps è un membro in regola dell'International Sea Cadet Association.
Torna in cima

Quali sono le possibilità di promozione?

La promozione all'interno dei Sea Cadets è basata sul merito. Giovani uomini e donne promettenti, dopo aver soddisfatto determinate qualifiche, ricevono posizioni di comando e vengono incoraggiati a sviluppare qualità di leadership. La struttura è la stessa della Marina e della Guardia costiera degli Stati Uniti, a partire da Seaman Recruit (SR) e fino al Master Chief Petty Officer (MCPO). Nello Squadrone Jupiter/Langley, una volta che un SR completa il suo addestramento di base e ha raggiunto il secondo livello di Apprendista, viene indicato come Airman Apprentice e Airman rispettivamente del loro tasso (AA, AN). Scopri di più su promozioni e formazione sulla nostra pagina National Training Center.
Torna in cima

Chi sponsorizza i Sea Cadets?

Il Jupiter/Langley Squadron è sponsorizzato dal Palm Beach Council della Navy League degli Stati Uniti e supportato dalla US Navy e dalla US Coast Guard. La Navy League degli Stati Uniti è stata fondata nel 1902 con l'incoraggiamento del presidente Theodore Roosevelt. La Navy League ha fornito una voce potente per un servizio marittimo più forte al Congresso e al popolo americano. La Navy League è diventata la principale organizzazione di cittadini per servire, supportare e sostenere tutti i servizi marittimi: la Marina degli Stati Uniti, il Corpo dei Marines degli Stati Uniti, la Guardia costiera degli Stati Uniti e la Marina mercantile della bandiera degli Stati Uniti.
Torna in cima

Chi istruisce i cadetti del mare?

I Sea Cadets sono istruiti da personale militare (ex, attivo, riserva e in pensione) e da altri leader adulti disposti a dedicare il loro tempo e le loro conoscenze su base volontaria. Lo squadrone Jupiter/Langley è sotto il comando del tenente Frank Verna e del tenente Matthew Callander. Entrambi hanno diverse qualifiche eccezionali e molti anni di esperienza con il programma.

Comandante: tenente Frank Verna è attualmente un ufficiale blu e oro dell'Accademia navale degli Stati Uniti (USNA). Gli ufficiali Blue e Gold possono aiutare a guidare i cadetti attraverso il processo di ammissione se desiderano un appuntamento all'Accademia. Lavora a stretto contatto con consulenti, insegnanti e amministratori delle scuole superiori in tutta la contea di Palm Beach. LT Verna è anche Executive Vice President 2021 e attuale Vice President of Youth Programs per il Palm Beach Council della Navy League degli Stati Uniti. In questa veste lavora a stretto contatto con ufficiali e personale arruolato di tutti i rami e sostiene gli sforzi di altri programmi giovanili come il Navy (NJROTC) e il Marine Corps (MCJROTC) Junior Reserve Officer Training Corps (JROTC) situati nelle scuole superiori di Palm Beach Contea. È stato un ufficiale per 7 anni e ha supervisionato e addestrato centinaia di cadetti da tutti gli Stati Uniti e ricopre il ruolo di International Exchange Officer.

Amministratore delegato: tenente Matthew Callander è attualmente un ufficiale incaricato (AMDO) con la U.S. Navy Reserve Force e il Lead Aircraft Tech per la divisione dell'aviazione dell'ufficio dello sceriffo di Palm Beach. Ha una laurea in aeronautica professionale presso la Embry-Riddle University. Ha insegnato Scienze aerospaziali all'Embry-Riddle, al Palm Beach State College e alla Boynton Beach High School. È un pilota commerciale multimotore certificato e autorizzato dalla FAA, pilota di elicotteri, pilota di velivoli a distanza (drone), istruttore avanzato di meccanica della cellula e della centrale elettrica e della scuola di terra.
Torna in cima

Qual è lo scopo principale del programma di formazione Sea Cadet?

Mentre le unità Sea Cadet sono organizzate lungo linee militari, lo scopo principale è quello di promuovere la buona cittadinanza e l'interesse e l'apprezzamento dei servizi militari di navigazione della nostra nazione (principalmente la Marina, il Corpo dei Marines, la Guardia Costiera e la Marina Mercantile).
Torna in cima

Vantaggi dell'iscrizione

I cadetti hanno il privilegio di indossare l'uniforme della Marina degli Stati Uniti con le appropriate insegne Sea Cadet. I cadetti non hanno assolutamente alcun impegno per quanto riguarda il futuro servizio militare, ma i cadetti che decidono di arruolarsi possono essere idonei a entrare con un grado di paga avanzato. L'esperienza dei cadetti aiuta anche le persone a diventare più competitive per la messa in servizio di programmi come l'Accademia navale degli Stati Uniti (USNA) e le borse di studio ROTC navale. Inoltre, oltre 50 borse di studio universitarie sono disponibili per i cadetti che si diplomano al programma in regola per andare a qualsiasi istituto di istruzione superiore di loro scelta. Queste borse di studio sono concesse attraverso l'USNSCC e altre borse di studio concesse da ex membri e organizzazioni di supporto. Ulteriori vantaggi possono essere trovati cliccando qui.
Torna in cima

Quanto costa aderire?

Per entrare a far parte dello squadrone Jupiter/Langley c'è un'iscrizione iniziale che include le tasse nazionali che includono l'elaborazione amministrativa, l'assicurazione e i controlli dei precedenti di $ 90 e un canone di noleggio dell'uniforme una tantum di $ 300 per tutto il tempo in cui si è nel programma. Il canone di noleggio dell'uniforme copre tre set di uniformi per Sea Cadets, Service Dress White (SDW), Type III Navy Working Uniform (NWU) e Tute. Dopo i primi 30 giorni, ogni mese vengono pagati $ 30 per unità. L'attuale rinnovo annuale dell'iscrizione è di $ 100 ed è dovuto all'anniversario della tua iscrizione ogni anno.

  • Una volta – $ 390 di iscrizione iniziale (incluse tasse NHQ e noleggio uniforme)
  • Mensile – $ 30 quote unitarie
  • Annualmente – $ 100 di rinnovo dell'iscrizione

Si preferisce che le tasse di iscrizione iniziali siano pagate in anticipo, ma possono essere pagate in un periodo di 90 giorni a discrezione dell'ufficiale comandante.
Torna in cima


Langley AC-3 - Storia

La città è in debito con i seguenti autori per le informazioni contenute in questa storia condensata: The Langleyites of Whidbey Island - 1899-1921 di William A McGinnis Langley, the Village by the Sea di Lorna Cherry The History of Langley, a Hometown Study di Bryan Stelling. E siamo grati a Cynthia Trenshaw per la sua sintesi qui sotto.

Jacob Anthes ha lasciato la sua città natale di Gros Gerau, in Germania, all'età di 14 anni e ha attraversato l'Oceano Atlantico nella speranza di trovare l'avventura ed evitare di iscriversi al servizio militare obbligatorio. Anthes trovò la sua strada per Seattle, dove un uomo d'affari assunse il giovane per risiedere in un tratto selvaggio di proprietà terriera sull'isola di Whidbey in modo che l'uomo d'affari potesse ratificare i diritti di proprietà sulla terra. Mentre viveva lì, Jacob Anthes esplorò a piedi tutto il South Whidbey e decise che l'area di Langley era la sua casa. Era troppo giovane per archiviare la propria fattoria, così nel 1881 acquistò 120 acri da John G. Phinney per $ 100. Ha costruito una casa di tronchi sulla proprietà e ha iniziato a tagliare legna da ardere per rifornire i piroscafi a Saratoga Passage. Ha disboscato diversi acri di terra e ha coltivato ortaggi e tonnellate di patate che sono state vendute ai campi di disboscamento. Quando compì 21 anni nel 1886, registrò una fattoria su 160 acri. Nell'agosto del 1890 Anthes acquistò il tratto che divenne la città di Langley.

Jacob Anthes ha scelto bene. I 400 acri di terra che occupa Langley hanno cinque corsi d'acqua o sorgenti che vi scorrono. È accessibile da tutte le direzioni e al mare aperto senza dover attraversare ripide colline - questo era importante quando le squadre di cavalli venivano utilizzate per trasportare il carico. Diverse porzioni di terreno si sono dimostrate adatte alla coltivazione di frutta, bacche e ortaggi. E la vista orientale da Langley offre una vista spettacolare del Saratoga Passage e delle Cascade Mountains.


Camion di registrazione all'Howard Store
prima del 1909
Negozio di Howard Guardando ad est lungo la First Street
prima del 1909

Nella primavera del 1890, Jacob Anthes riuscì a convincere diversi uomini d'affari a formare la Langley Land and Improvement Company. Nello stesso anno, Jacob ha ceduto la sua terra, che oggi comprende tutta l'area commerciale del lungomare di Langley, alla Società e nell'aprile del 1891 la Società ha ufficialmente fondato la città di Langley che prende il nome dal suo presidente, il giudice J.W. Langley di Seattle.

La Società ha quindi costruito un molo al costo di $ 5.000 sotto la scogliera vicino all'attuale incrocio tra First Street e Anthes. Il molo si estendeva per 999 piedi. Jacob Anthes poi costruì un emporio e un ufficio postale dall'altra parte della strada rispetto al molo. Ha costruito la sua casa vicino al negozio e ha creato un sistema idrico attingendo a un torrente che scorreva lungo la collina davanti a casa sua. Sternwheelers attraccava regolarmente a Langley per consegnare posta e coloni nell'area.

Tempi economici difficili colpirono l'estremità meridionale dell'isola di Whidbey poco tempo dopo e molte famiglie lasciarono le loro fattorie. Dopo molte violente tempeste, nel 1894 il molo di Langley si sciolse e le grandi barche smisero di visitare la città. In seguito, tuttavia, la corsa all'oro in Alaska e lo sviluppo di Elliott Bay hanno promosso un boom economico nell'area. Nel 1898 fu istituito un distretto scolastico e fu costruita una scuola per accogliere i bambini della zona. Nel 1899 fu organizzato un distretto stradale e le strade furono migliorate negli anni successivi.

Nel 1902 la Improvement Company cedette tutta la proprietà ad Anthes per 3.000 dollari. Il signor Anthes ha costruito un nuovo molo nell'area di Wharf Street. La nuova banchina era a forma di U e aveva due passi carrai con un magazzino alla fine in cui immagazzinare le merci. Piroscafi e rimorchiatori iniziarono a utilizzare ancora una volta Langley come porto e area merci. L'attività commerciale si sviluppò e furono costruiti un'ampia strada sterrata e un marciapiede di assi di legno dall'area del molo fino al promontorio fino al centro commerciale.

Il molo ha cambiato proprietà più volte e molte attività commerciali andavano e venivano. Nel 1913 un gruppo di cittadini lavorò insieme per incorporare Langley in una città autonoma di quattro classi. La nuova città elesse F.E. Furman come primo sindaco. È stata acquistata un'autopompa e sono stati attivati ​​i vigili del fuoco volontari. Fu costruita una prigione di 8' x 8' con una tettoia sul lato sotto la quale parcheggiare l'autopompa. I vigili del fuoco sono entrati a far parte del Fire District 3 nel 1999 ed è ancora composto, in parte, da volontari.

Guardando ad ovest lungo la First Street
tra il 1913 e il 1921
"Una "vista dall'alto" del centro di Langley intorno al 1911. Lo Star Store con i proprietari
Joe e Martina Primavera

Il primo sistema telefonico di Langley fu installato nel 1906 con ben 15 residenze per linea telefonica. Nel 1919 furono installate luci sulla First Street. Erano alimentati da un motore a benzina. Il sistema di alimentazione è stato aggiornato nel 1929 in modo che i residenti potessero utilizzare l'elettricità il lunedì e il martedì mattina per fare il bucato. Il sistema di alimentazione è stato venduto a Puget Sound Power and Light nel 1931, ma il sistema telefonico rimane di proprietà locale e indipendente fino ad oggi. Il sistema idrico è di proprietà del Comune di Langley dal 1928.

Si ritiene che Langley sia stata la prima municipalità della nazione ad eleggere un consiglio di sole donne. Questo accadde nel dicembre del 1919 poco dopo l'approvazione del Congresso e la firma del 19° emendamento che conferiva alle donne il diritto di voto. La signorina Helen Coe è stata eletta sindaco e con il consiglio tutto al femminile si è subito messa al lavoro per "ripulire la città".

Negli anni '60 e '70, Langley ha attirato la sua parte di "hippy", alcuni dei quali avevano un rapporto difficile con i cittadini più affermati. Alla fine molte di queste persone controculturali si sono assimilate alla comunità, facendo lievitare Langley con le loro capacità artistiche e idee progressiste, contribuendo a creare l'equilibrio culturale odierno che rende Langley un luogo così attraente in cui vivere, lavorare e visitare.

Langley è diventata una città nel 1975, 62 anni dopo la prima incorporazione. Sebbene le strade siano state asfaltate e il quartiere degli affari sia considerevolmente più grande, Langley non ha perso il suo carattere rurale o il suo sapore amichevole. In un mondo e in una regione in cui la maggior parte di noi vive a un ritmo frenetico, Langley offre un rifugio tranquillo e una gradita alternativa.


Langley AC-3 - Storia

Il Giove (AC 3) è stato deposto 18 ottobre 1911 da Mare Island Navy Yard, Vallejo, California lanciato 14 agosto 1912 sponsorizzato dalla signora Thomas F. Ruhm e commissionato 7 aprile 1913, Com. Joseph M. Reeves al comando.

After successfully passing her trials, Jupiter, the first electrically-propelled ship of the U.S. Navy, embarked a Marine detachment at San Francisco and reported to the Pacific Fleet at Mazatlan, Mexico, April 27, 1914, bolstering U.S. naval strength on the Mexican Pacific coast during the tense days of the Vera Cruz crisis. She remained on the Pacific coast until she departed for Philadelphia, October 10. En route the collier steamed through the Panama canal on Columbus Day, the first vessel to transit it from west to east.

Prior to America's entry into World War I, she cruised the Atlantic and Gulf of Mexico attached to the Atlantic Fleet Auxiliary Division. The ship arrived Norfolk April 6, 1917, and, assigned to Naval Overseas Transportation Service (NOTS), interrupted her coaling operations by two cargo voyages to France in June 1917 and November 1918. She was back in Norfolk January 23, 1919 whence she sailed for Brest, France, March 8, for coaling duty in European waters to expedite the return of victorious veterans to the United States. Upon reaching Norfolk August 17, 1919 the ship was transferred to the west coast. Her conversion to an aircraft carrier was authorized July 11, 1919 and she sailed to Hampton Roads, Va., December 12, where she was decommissioned March 24, 1920.

Jupiter was converted into the first U.S. aircraft carrier at the Navy Yard, Norfolk, Va., for the purpose of conducting experiments in the new idea of seaborne aviation, a field of unlimited possibilities. Her name was changed to USS Langley April 11, 1920 she was reclassified CV 1 and recommissioned March 20, 1922, Cmdr. Kenneth Whiting in command.

As the first Navy carrier, USS Langley was the scene of numerous momentous events. Sopra October 17, 1922 tenente comandante Virgil C. Griffin piloted the first plane, a VE7-SF, launched from her decks. Though this was not the first time an airplane had taken off from a ship, and though Langley was not the first ship with an installed flight-deck, this one launching was of monumental importance to the modern U.S. Navy. The era of the aircraft carrier was born introducing into the Navy what was to become the vanguard of its forces in the future. With Langley underway 9 days later, Lt. Cmdr. G. DeC. Chevalier made the first landing in an Aeromarine. On November 18, Commander Whiting, at the controls of a PT, was the first aviator to be catapulted from a carrier's deck.

By January 15, 1923 USS Langley (CV 1) had begun flight operations and tests in the Caribbean for carrier landings. In June she steamed to Washington, D.C., to give a demonstration at a flying exhibition before civil and military dignitaries. She arrived in Norfolk June 13, and commenced training along the Atlantic coast and Caribbean which carried her through the end of the gear. In 1924 Langley participated in more maneuvers and exhibitions, and spent the summer at Norfolk for repairs and alterations, she departed for the west coast late in the year and arrived in San Diego November 29 to join the Pacific Battle Fleet.

For the next 12 years USS Langley operated off the California coast and Hawaii engaged in training fleet units, experimentation, pilot training, and tactical-fleet problems. On October 25, 1936 she put into Mare Island Navy Yard, Calif., for overhaul and conversion to a seaplane tender. Though her career as a carrier had ended, her well-trained pilots proved invaluable to the next two carriers, USS Lexington and USS Saratoga.

Langley completed conversion February 26, 1937 and was reclassified AV 3 on 11 aprile she was assigned to Aircraft Scouting Force and commenced her tending operations out of Seattle, Sitka, Pearl Harbor, and San Diego. She departed for a brief deployment with the Atlantic Fleet from February 1st to July 10, 1939, and then steamed to assume her duties with the Pacific fleet at Manila arriving September 24th.

At the outbreak of World War II, USS Langley was anchored off Cavite, Philippine Islands. She departed December 8 and proceeded to Balikpapan, Borneo, and Darwin, Australia, where she arrived January 1, 1942. Until 11th, Langley assisted the Royal Australian Air Force (RAAF) in running antisubmarine patrols out of Darwin. She was then assigned to American-British-Dutch-Australian forces assembling in Indonesia to challenge the Japanese thrust in that direction. She departed Fremantle, Australia, February 22 in convoy, and left the convoy 5 days later to deliver 32 P-40s to Tjilatjap, Java.

Early in the morning February 27, 1942, USS Langley rendezvoused with her antisubmarine screen, destroyers USS Whipple and USS Edsall. At 1140 nine twin-engine enemy bombers attacked her. The first and second Japanese strikes were unsuccessful but during the third Langley took five hits. Aircraft topside burst into flames, steering was impaired, and the ship took a 10 degree list to port. Unable to negotiate the narrow mouth of Tjilatjap Harbor, the seaplane tender went dead in the water as in-rushing water flooded her main motors. At 1332 the order to abandon ship was passed. The escorting destroyers fired nine 4-inch shells and two torpedoes into the old tender to insure her sinking. She went down about 75 miles south of Tjilatjap with a loss of 16.


Langley AC-3 - History

USS LANGLEY

USS LANGLEY

(AC-3: dp. 19,360 l. 542' b. 65' dr. 27'8" s. 15 k. cpl. 163 a. 4 4")

Jupiter (AC-3) was laid down 18 October 1911 by Mare Island Navy Yard, Vallejo, Calif. launched 24 August 1912 sponsored by Mrs. Thomas F. Ruhm and commissioned 7 April 1913, Comdr. Joseph M. Reeves in command.

After successfully passing her trials, Jupiter, the first electrically propelled ship of the U.S. Navy, embarked a Marine detachment at San Francisco and reported to the Pacific Fleet at Mazatlan, Mexico, 27 April 1914, bolstering U.S. naval strength on the Mexican Pacific coast during the tense days of the Vera Cruz crisis. She remained on the Pacific coast until she departed for Philadelphia, 10 October. En route the collier steamed through the Panama Canal on Columbus Day—the first vessel to transit it from west to east.

Prior to America’s entry into World War I, she cruised the Atlantic and Gulf of Mexico attached to the Atlantic Fleet Auxiliary Division. The ship arrived Norfolk 6 April 1917, and, assigned to NOTS, interrupted her coaling operations by two cargo voyages to France in June 1917 and November 1918. She was back in Norfolk 23 January 1919 whence she sailed for Brest, France, 8 March for coaling duty in European waters to expedite the return of victorious veterans to the United States. Upon reaching Norfolk 17 August, the ship was transferred to the west coast. Her conversion to an aircraft carrier was authorized 11 July 1919, and she sailed to Hampton Roads, Va., 12 December where she decommissioned 24 March 1920.

Jupiter was converted into the first U.S. aircraft carrier at the Navy Yard, Norfolk, Va., for the purpose of conducting experiments in the new idea of seaborne aviation, a field of unlimited possibilities. Her name was changed to Langley 21 April 1920 she was reclassified CV-1 and recommissioned 20 March 1922, Comdr. Kenneth Whiting in command. Her statistics as an aircraft carrier are: CV-1: dp. 11,500 l. 542' b. 65' ew. 65' dr. 18'11" s. 15 k. cpl. 468 a. 4 5", ac. 55 (max.) cl. Langley.

As the first Navy carrier, Langley was the scene of numerous momentous events. On 17 October 1922 Lt. Virgil C. Griffin piloted the first plane, a VE-7-SF, launched from her decks. Though this was not the first time an airplane had taken off from a ship, and though Langley was not the first ship with an installed flight deck, this one launching was of monumental importance to the modern U.S. Navy. The era of the aircraft carrier was born introducing into the Navy what was to become the vanguard of its forces in the future. With Langley underway 9 days later, Lt. Comdr. G. DeC. Chevalier made the first landing in an Aeromarine. On 18 November Commander Whiting, at the controls of a PT, was the first aviator to be catapulted from a carrier’s deck.

By 15 January 1923 Langley had began flight operations and tests in the Caribbean for carrier landings. In June she steamed to Washington, D.C., to give a demonstration at a flying exhibition before civil and military dignitaries. She arrived Norfolk 13 June and commenced training along the Atlantic coast and Caribbean which carried her through the end of the year. In 1924 Langley participated in more maneuvers and exhibitions, and spent the summer at Norfolk for repairs and alterations. She departed for the west coast late in the year and arrived San Diego 29 November to join the Pacific Battle Fleet. For the next 12 years she operated off the California coast and Hawaii engaged in training fleet units, experimentation, pilot training, and tactical fleet problems. On 25 October 1936 she put into Mare Island Navy Yard, Calif., for overhaul and conversion to a seaplane tender. Though her career as a carrier had ended, her well-trained pilots proved invaluable to the next two carriers, Lexington (CV-2) and Saratoga (CV-3).

Langley completed conversion 26 February 1937 and was reclassified AV-3 on 21 April. She was assigned to Aircraft Scouting Force and commenced her tending operations out of Seattle, Sitka, Pearl Harbor, and San Diego. She departed for a brief deployment with the Atlantic Fleet from 1 February to 10 July 1939, and then steamed to assume her duties with the Pacific fleet at Manila arriving 24 September.

At the outbreak of World War II, Langley was anchored off Cavite, Philippine Islands. She departed 8 December and proceeded to Balikpapan, Borneo, and Darwin, Australia, where she arrived 1 January 1942. Until 11 January Langley assisted the RAAF in running antisubmarine patrols out of Darwin. She was then assigned to American-British-Dutch-Australian forces assembling in Indonesia to challenge the Japanese thrust in that direction. She departed Freemantle, Australia, 22 February in convoy, and left the convoy 5 days later to deliver 32 P-40’s to Tjilatjap, Java.

Early in the morning 27 February, Langley rendezvoused with her antisubmarine screen, destroyers Whipple (DD-217) and Edsall (DD-219). At 1140 nine twin-engine enemy bombers attacked her. The first and second Japanese strikes were unsuccessful but during the third Langley took five hits. Aircraft topside burst into flames, steering was impaired, and the ship took a 10° list to port. Unable to negotiate the narrow mouth of Tjilatjap Harbor, Langley went dead in the water as inrushing water flooded her main motors. At 1332 the order to abandon ship was passed. The escorting destroyers fired nine 4-inch shells and two torpedoes into the old tender to insure her sinking. She went down about 75 miles south of Tjilatjap with a loss of 16.

Norfolk Navy Yard Index Ship Index Page


Aircraft Carriers - History

The U.S. Navy s first aircraft carrier, USS Langley (CV 1), was converted from the collier USS Jupiter (AC 3) and recommissioned March 20, 1922. Lagley had a displacement of 11,500 tons and measured 542 feet in length. She could travel at a speed of 15.5 knots (17.8 mph) and boasted a crew of 468 personnel. Though Langley was not the first ship with an installed flight deck or the first ship from which an airplane had taken off, her service marked the birth of the era of the carrier. She was also the sight of the first carrier catapult when her commanding officer, Cmdr. Kenneth Whiting, was catapulted from her deck.

In his book U.S. Aircraft Carriers: An Illustrated Design History, Norman Friedman noted that the Langley did not have a hangar deck in the modern sense because aircraft were not stowed ready for flight. They were actually assembled on the upper deck, loaded into the single elevator, and then hoisted onto the flight deck. She was also equipped with two lift cranes, two flight-deck catapults, and carried 36 aircraft. And according to Norman Polmar in his book Aircraft Carriers: A History of Carrier Aviation and its Influence on World Events , the arresting gear on Langley consisted of wires running fore and aft suspended about 10 inches above the deck to which the hook of an aircraft would attach to slow the landing. He added that this system of fore-and-aft wires was used on U.S. carriers until 1929 when the Navy began developing a hydraulic arresting gear that could handle high-speed aircraft landings.

In 1927 the Lexington class aircraft carriers, USS Lexington (CV 2) and USS Saratoga (CV 3), were commissioned. Originally designed as battlecruisers, these carriers were much more efficient than Langley. At 888 feet in length and with a displacement of 37,000 tons, the Lexington class carriers traveled at a speed of 33.3 knots (38.3 mph) more than double the speed of Langley.

According to Siegfried Breyer s Battleships and Battlecruisers 1905-1970, the Lexington class carriers featured a new bow called the bulbous bow which reduced water resistance by an average of six percent, supported the forecastle and reduced bending stress on the hull. A proper hangar, two elevators and one aircraft catapult housed and handled the 78 aircraft that Lexington class carriers were designed to carry. By 1942, these carriers accommodated 2,791 personnel.

USS Ranger (CV 4), commissioned in 1934, was the first ship of the U.S. Navy to be designed and built from the keel up as an aircraft carrier. She had a displacement of 14,500 tons, measured 769 feet in length, traveled at a speed of 29.3 knots (33.7 mph), and supported a complement of 2,461 personnel as built. At her maximum, she carried 86 aircraft and was equipped with three elevators and three catapults.

Immediately following Ranger was the Yorktown class, whose lead ship, USS Yorktown (CV 5), was commissioned in 1937. USS Enterprise (CV 6) and USS Hornet (CV 8) were also part of this class. The fast and versatile Yorktown class carriers had a displacement of 20,100 tons, measurement of 809 feet in length, traveling speed of 32.5 knots (37.4 miles per hour), and a complement of 2,919 personnel. They carried up to 90 aircraft and were equipped with three elevators and two flight deck catapults. Yorktown was actually the first carrier to use hydraulic catapults. The Yorktown class carriers suffered heavy losses during World War II, but its sole survivor Enterprise went on to become the most decorated U.S. ship of the war.

First commissioned in 1942 with the USS Essex (CV 9), Essex class carriers included an impressive fleet of 24 ships and served as the core of the U.S. Navy s combat strength during World War II. Better design features made Essex class carriers more resilient and efficient. For example, simultaneous launch and recovery operations became possible when Essex class USS Antietam (CVA 36) made her debut as America s first angled-deck aircraft carrier.

Additional features of Essex class carriers included bigger hangar space better machinery arrangement and armor protection a portside deck edge elevator [originating from her predecessor, USS Wasp (CV 7)] advanced radio and radar equipment and the incorporation of the long-hull or Ticonderoga class Essexes. The long-hull Essexes were constructed with a lengthened bow above the waterline which provided deck space for two quadruple 40mm mounts. The flight decks were also shortened forward to provide better arcs of fire. Continuous improvements to the Essex class carriers enabled them to serve through World War II, the Korean War, the Vietnam War, and assist in the space program until 1973.

In 1943, the smaller and faster Independence class carriers followed the Essex class, but design plans had been underway for a carrier with an armored flight deck that could accommodate more planes than any other carrier yet. So when USS Midway (CV 41) was commissioned in 1945, it was no surprise that it became one of the longest-lasting carrier designs in history. Midway class ships retained their strength at the hangar deck level and the armored flight deck was part of the superstructure. The original design of the Midway class supported up to 130 aircraft, but coordinating that many planes would be ineffective and problematic. All three Midway class ships underwent modernizations in the 1950s and were fitted with angled decks, steam catapults and mirrored landing systems that allowed them to accommodate the new, heavier naval jets.


Langley AC-3 - History

While the destroyers, with their higher speed, could largely evade the mid-altitude bombers, Langley was never meant for high speed maneuvers. Besides this, the extra weight topside from the stowed fighters bogged down the ship. Once the bombers missed the seaplane tender during the first two passes, they changed tactics and bracketed the ship with bombs, so that there was nowhere to turn. Langley was hit with five bombs, severely damaging the ship, while killing 16 and wounding countless others. About two hours after the attack commenced, Commander McConnell gave the order to abandon ship. The destroyers picked up the survivors, and scuttled the marred ship with torpedoes and shellfire.

5 commenti:

Interesting story and pics. Thank you for writing it.

Thanks for publishing this. One of my grandfather's nephews was killed on the Langley. Didn't realize only 16 were killed.

i cant find any pictures of the shipwreck

My uncle Paul E. Phillips was on the Langley and was rescued by another ship that would also sink his body was never recovered leaving his mother to always wonder.

Note FYI about Paul Phillips. See book, PAWNS OF WAR. I am writing a book about 100 boys from Toledo, Ohio high school, DeVilbiss, lost in WWII. Among them was the first loss which was Walter Stansbury on USS LANGLEY. He survived the first attack, but like Phillips, was lost when the Japanese went after their rescue ship, the PECOS. he was only 18 years old. Stay in touch if possible because i would like to know more about your uncle, perhaps include his story in Walter's. dhshighschoolheroes on aol. Thanks


Stati Uniti LANGLEY

USS Langley (CV-1/AV-3) was the United States Navy‘s first aircraft carrier, converted in 1920 from the collierUSS Giove (AC-3), and also the U.S. Navy’s first turbo-electric-powered ship. Conversion of another collier was planned but canceled when the Washington Naval Treaty required the cancellation of the partially built battlecruisers Lexington e Saratoga, freeing up their hulls for conversion to the aircraft carriers CV-2 and CV-3. Langley was named after Samuel Pierpont Langley, an American aviation pioneer.

Following another conversion, to a seaplane tender, Langleyfought in World War II. On 27 February 1942, she was attacked by dive bombers of the Japanese 21st and 23rd Naval Air Flotillas and so badly damaged that she had to be scuttled by her escorts.

Project Details

Personal Collection
Date 2008
Handmade scratch-built, wood, plastic & metal
8 ft. long.


Guarda il video: Assassins Creed 3 - WHERE IS CHARLES LEE!?


Commenti:

  1. Khaldun

    il messaggio simpatico

  2. Carelton

    Penso che permetterai l'errore. Posso difendere la mia posizione. Scrivimi in PM.

  3. Gaarwine

    Si ottiene il maggior numero di punti. In questo niente c'è una buona idea. Sono d'accordo.

  4. Gogis

    Non posso prendere parte alla discussione in questo momento - non c'è tempo libero. Sarò rilasciato - esprimerò sicuramente la mia opinione su questo tema.

  5. Hevovitastamiutsto

    È ben detto.



Scrivi un messaggio